Musashi (romanzo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Musashi
Titolo originaleMusashi
Musashi ts pic.jpg
AutoreEiji Yoshikawa
1ª ed. originale1935
GenereRomanzo
Sottogenerestorico
Lingua originalegiapponese

Musashi è un libro che narra le vicende di Miyamoto Musashi, il samurai più famoso del Giappone. Scritto da Eiji Yoshikawa, uno tra i più prolifici e più amati scrittori Giapponesi, nonché figlio di un samurai, è un lungo romanzo storico uscito a puntate, per la prima volta, in Giappone fra il 1935 e il 1939 sull'Asahi Shimbun, il giornale più prestigioso e più diffuso in territorio nipponico. È stato poi pubblicato in volume (841 pagine) non meno di quattordici volte e ne sono stati ricavati sette film, adattamenti teatrali e trasposizioni televisive. È stato tradotto in 21 lingue.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il libro è diviso a sua volta in sette "sottolibri" i cui nomi sono qui riportati:

  1. La terra
  2. L'acqua
  3. Il fuoco
  4. Il vento
  5. Il cielo
  6. Il sole e la luna
  7. La perfetta luce

Agli albori del 1600, in un Giappone nel pieno dell'età feudale, il giovanissimo Musashi Miyamoto sogna di percorrere “la via del samurai”. Rinuncia così a tutti i suoi averi per intraprendere un lungo e solitario addestramento. Percorrerà una strada irta di pericoli in continua lotta con le sue debolezze e, dopo numerose peripezie, diverrà il più grande eroe guerriero del suo paese. Da notare che la versione italiana ha subito diversi tagli rispetto alla versione inglese, tali da renderne alcuni passi incoerenti.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Musashi, su worldcat.org. URL consultato il 27 giugno 2019.
  2. ^ Miyamoto Musashi (1944), su imdb.com. URL consultato il 27 giugno 2019.
  3. ^ Miyamoto Musashi (1954), su imdb.com. URL consultato il 27 giugno 2019.
  4. ^ Miyamoto Musashi (1961), su imdb.com. URL consultato il 27 giugno 2019.
  5. ^ Miyamoto Musashi (1973), su imdb.com. URL consultato il 27 giugno 2019.
  6. ^ Miyamoto Musashi (2014), su imdb.com. URL consultato il 27 giugno 2019.