Musa × paradisiaca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Musa × paradisiaca
Musa paradisiaca Blanco1.88.jpg
Musa × paradisiaca
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Sottoclasse Zingiberidae
Ordine Zingiberales
Famiglia Musaceae
Genere Musa
Specie M. × paradisiaca
Nomenclatura binomiale
Musa × paradisiaca
L., 1753
Nomi comuni

Banano

Musa × paradisiaca L., 1753 è una pianta appartenente alla famiglia delle Musaceae.[1] Questo taxon, descritto da Linneo nel 1753 (Sp. Pl. 1043 1753.) riassume le forme ibride di M. acuminata e M. balbisiana le cui cultivar producono la grande maggioranza delle varietà di banane per uso alimentare oggi in commercio. Questa classificazione tassonomica, seppur desueta, viene ancora accettata, anche se non idonea, a descrivere le centinaia di forme ibride presenti già dall'antichità e presumibilmente createsi per domesticazione; è stato quindi introdotto un sistema di classificazione che divide i vari ibridi in base al loro genoma.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Come tutte le altre Musaceae è una gigantesca pianta erbacea con fusto corto fino alla fioritura, il 'fusto alto' è in realtà un pseudofusto che deriva dai piccioli delle foglie. Il frutto, la banana, è partenocarpica ossia senza semi. Raggiunge un'altezza di circa 2-9 m. Come altri banani le brattee sono commestibili e quando cotte ha un sapore simile a un carciofo. Anche lo stelo è commestibile ed è utilizzato in India per molti piatti. È molto vulnerabile alla malattia di Panama e Sigatoka nera.La vulnerabilità di malattia di Panama deriva dal fatto che è sterile.Anche foglie sono utilizzate come piatti

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Musa × paradisiaca, su theplantlist.org.
  2. ^ (EN) Randy C. Ploetz, Angela Kay Kepler, jeff Daniells e Scot C. Nelson, Banana and plantain - an overviw with emphasis on Pacific island cultivar (PDF), su www.traditionaltree.org, Permanent agriculture resources (PAR). URL consultato il 13 maggio 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4204383-9
Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica