Murphy Brown

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Murphy Brown
Murphy Brown opening.jpg
Immagine dalla sigla della serie televisiva
Titolo originaleMurphy Brown
PaeseStati Uniti d'America
Anno1988 – in produzione
Formatoserie TV
Generesitcom
Stagioni10
Episodi247
Durata30 min (epiodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto1,33:1
Crediti
IdeatoreDiane English
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
MusicheSteve Dorff
ProduttoreDeAnne Heline, Bob Jeffords, Deborah Smith, Eileen Heisler, Ned E. Davis, Tom Seeley, Norm Gunzenhauser, Joshua Sternin, J.R. Ventimilia, Barnet Kellman, Russ Woody
Produttore esecutivoCandice Bergen, Michael Saltzman, Rob Bragin, Bill Diamond, Marc Flanagan, Joel Shukovsky, Diane English, Eric Schotz, Korby Siamis, John Bowman, Gary Dontzig, Steven Peterman
Casa di produzioneShukovsky English Entertainment, Warner Bros. Television
Prima visione
Prima TV originale
Dal14 novembre 1988
Alin corso
Rete televisivaCBS
Prima TV in italiano
Data22 settembre 1991
Rete televisivaCanale 5
Italia 1

Murphy Brown è una sitcom statunitense con protagonista Candice Bergen, andata in onda sul canale CBS dal 1988 al 1998, per un totale di 10 stagioni e 247 episodi.

Nel gennaio 2018, CBS annuncia il revival della serie, con l'undicesima stagione, composta da 13 episodi, prevista per il 27 settembre 2018.[1]

In Italia, la serie è stata trasmessa da Canale 5 e Italia 1.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Murphy Brown, è una giornalista televisiva sincera, che insieme alla sua esilarante coorte del più quotato show di newsmagazine, FYI, fatica a gestire i problemi personali e professionali con umorismo e intuizione.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA
Prima stagione 22 1988-1989
Seconda stagione 27 1989-1990
Terza stagione 26 1990-1991
Quarta stagione 26 1991-1992
Quinta stagione 25 1992-1993
Sesta stagione 25 1993-1994
Settima stagione 26 1994-1995
Ottava stagione 24 1995-1996
Nona stagione 24 1996-1997
Decima stagione 22 1997-1998

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il programma era ben noto per le storie ispirate agli eventi attuali e alla sua satira politica. Ha raggiunto un alto livello di notorietà culturale nella campagna presidenziale del 1992, quando Dan Quayle lo ha menzionato in un discorso elettorale.[2]

La serie non aveva una normale sigla d'apertura, ma una canzone Mowton classica, che cambiava ad ogni episodio.

Revival[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Di un revival della serie se ne era già discusso nel 2012, con l'ideatrice della serie Diane English, che parlò con la CBS e Warner Bros. Television.[3]

Il 24 gennaio 2018, sulla scia delle reti televisive rivali, che avevano già rilasciato le loro serie principali (NBC con Will & Grace, ABC, con Pappa e ciccia e Fox con X-Files), la CBS annunciò di aver ordinato un'undicesima stagione, composta da 13 episodi da mandare in onda nella stagione televisiva 2018-2019. La serie sarà ambientata in "un mondo di notizie via cavo, social media, notizie false e un clima politico e culturale molto diverso", secondo la CBS. Candice Bergen e l'ideatrice della serie Diane English torneranno a produrre la serie.[4] Il 27 febbraio 2018, venne annunciato che Pam Fryman avrebbe diretto l'episodio pilota del revival.[5]

Casting[modifica | modifica wikitesto]

Accanto all'annuncio iniziale del revival, venne confermato che Candice Bergen avrebbe ripreso il ruolo di Murphy Brown.[4] Il 26 febbraio 2018, si riunirono anche Faith Ford, Joe Regalbuto e Grant Shaud[6], mentre Charles Kimbrough apparirà solamente in tre episodi.[7] Il 16 marzo 2018, venne annunciato che anche Jake McDorman e Nik Dodani si erano uniti al cast principale.[8] Il 19 aprile 2018, entrò anche Tyne Daly, nel ruolo di Phyllis, la sorella di Phil, deceduto nell'ottava stagione.[9]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 maggio 2018 è stato pubblicato il primo trailer del revival.[10][11]

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Stagioni
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11
Candice Bergen Murphy Brown Regolare
Faith Ford Corky Sherwood Regolare[12]
Pat Corley Phil Regolare Regolare[13] Guest
Charles Kimbrough Jim Dial Regolare Ricorrente
Robert Pastorelli Eldin Bernecky Regolare Guest
Joe Regalbuto Frank Fontana Regolare[12]
Grant Shaud Miles Silverberg Regolare[12] Regolare
Lily Tomlin Kay Carter-Shepley Regolare TBA
Dyllan Christopher Avery Brown Ricorrente
Jackson Buckley Guest
Haley Joel Osment Ricorrente
Jake McDorman Regolare[14]
Nik Dodani Pat Regolare
Tyne Daly Phyllis Regolare

Impatto culturale[modifica | modifica wikitesto]

Murphy come madre single[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1991-92 dello show, Murphy rimase incinta. Quando il padre di sua figlia espresse la sua riluttanza a rinunciare al proprio stile di vita per essere un genitore, Murphy scelse di avere il bambino e allevarlo da sola.

Nel punto in cui stava per partorire, aveva dichiarato che "molte persone non vogliono che io abbia il bambino, Pat Robertson, Phyllis Schlafly, metà dello Utah!" Subito dopo aver dato alla luce suo figlio, Avery, Murphy ha cantato la canzone "(You Make Me Feel Like) A Natural Woman". Questa trama ha reso lo spettacolo oggetto di polemiche politiche durante le elezioni presidenziali negli Stati Uniti d'America del 1992 Il 19 maggio 1992, il vicepresidente Dan Quayle ha parlato al Commonwealth Club di San Francisco. Durante il suo discorso[15], ha criticato il personaggio di Murphy Brown per "prendere in giro l'importanza dei padri portando un figlio da solo".[16][17][18][19]

Nel 2002, Bergen ha detto in un'intervista che ha concordato personalmente con gran parte del discorso di Quayle, definendolo "un discorso perfettamente intelligente sul fatto che i padri non siano superflui" e aggiungendo che "nessuno era d'accordo con quello più di me".[20]

Syndication[modifica | modifica wikitesto]

Murphy Brown non ha avuto successo quando è stato introdotto in syndication off-network negli anni '90, in parte a causa delle tariffe per i diritti musicali e in parte perché i riferimenti di attualità nello show sono diventati rapidamente datati.[21] È stato reintrodotto nelle reti multicast via cavo e digitali negli anni 2010, iniziando con una corsa su Encore Classic nel 2013, con la serie in onda su Antenna TV a partire dal 2018.[22]

Home video[modifica | modifica wikitesto]

La Warner Home Video ha pubblicato la prima stagione di Murphy Brown su DVD l'8 febbraio 2005. A causa delle basse vendite e dei costi elevati della musica, non sono previste future versioni.[23][24]

Nome Episodi Data di rilascio Note
Regione 1 Regione 2 Regione 4
The Complete First Season 22 8 febbraio 2005 n/a n/a
  • Un documentario, Murphy Brown: An FYI Exclusive, ripercorre la stagione uno e come tutto iniziò con le interviste del creatore/produttore esecutivo Diane English, Candice Bergen, scrittori e cast di supporto.
  • Commento episodio su "Summer of '77" e "Respect" con Candice Bergen e Diane English.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Candice Bergen è stata nominata a 33 premi e ne ha vinti 13, tra cui 5 Emmy Award[25][26][27][28][29] e 2 Golden Globe.[30][31]

La serie durante le 10 stagioni, ha avuto 68 nomination, vincendo 51 premi (18 Emmy Award, 3 Golden Globe, 3 Screen Actors Guild Award, 4 TCA Award, 2 Directors Guild of America Award e 2 Writers Guild of America Award)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Nellie Andreeva,Erik Pedersen, CBS Fall 2018 Premiere Dates: ‘Big Bang’ & ‘Young Sheldon’ To Help Launch ‘Magnum PI’ & ‘Murphy Brown’ Revival, in Deadline, 9 luglio 2018. URL consultato il 20 agosto 2018.
  2. ^ (EN) MSN | Outlook, Office, Skype, Bing, Breaking News, and Latest Videos, su today.msnbc.msn.com. URL consultato il 20 agosto 2018.
  3. ^ Murphy Brown potrebbe tornare con nuovi episodi, in ComingSoon.it. URL consultato il 20 agosto 2018.
  4. ^ a b (EN) Nellie Andreeva, ‘Murphy Brown’ Revival Set At CBS With Star Candice Bergen & Creator Diane English, in Deadline, 24 gennaio 2018. URL consultato il 20 agosto 2018.
  5. ^ (EN) Nellie Andreeva, ‘Murphy Brown’: Pam Fryman To Direct Pilot Episode For CBS Revival Series, in Deadline, 28 febbraio 2018. URL consultato il 20 agosto 2018.
  6. ^ (EN) Nellie Andreeva, ‘Murphy Brown’: Faith Ford, Joe Regalbuto & Grant Shaud To Reprise Roles On CBS Revival; Charles Kimbrough May Appear, in Deadline, 26 febbraio 2018. URL consultato il 20 agosto 2018.
  7. ^ (EN) Lisa de Moraes, ‘Murphy Brown’ Creator Diane English Says She May Need Protection As Series Returns To CBS – TCA, in Deadline, 5 agosto 2018. URL consultato il 20 agosto 2018.
  8. ^ (EN) Nellie Andreeva, ‘Murphy Brown’: Jake McDorman To Play Son Avery In CBS Revival; Nik Dodani Cast, in Deadline, 16 marzo 2018. URL consultato il 20 agosto 2018.
  9. ^ (EN) Denise Petski, ‘Murphy Brown’: Tyne Daly Joins Cast Of CBS Revival, in Deadline, 19 aprile 2018. URL consultato il 20 agosto 2018.
  10. ^ I trailer del remake di Magnum P.I., Murphy Brown, FBI e delle altre nuove serie tv di CBS, in ComingSoon.it. URL consultato il 20 agosto 2018.
  11. ^ SpoilerTV, Murphy Brown Trailer, 16 maggio 2018. URL consultato il 20 agosto 2018.
  12. ^ a b c Il revival di Murphy Brown: Ci saranno anche Corky, Frank e Miles, in ComingSoon.it. URL consultato il 20 agosto 2018.
  13. ^ Corley è stato accreditato solo per gli episodi in cui è apparso durante l'ottava stagione.
  14. ^ Jake McDorman sarà il figlio di Murphy Brown nel revival, in ComingSoon.it. URL consultato il 20 agosto 2018.
  15. ^ Hoover Institution Commonwealth Club Database, su web.archive.org, 13 giugno 2011. URL consultato il 20 agosto 2018.
  16. ^ (EN) Vice President Quayle and the Murphy Brown Speech — The Forerunner, su forerunner.com. URL consultato il 20 agosto 2018.
  17. ^ (EN) Andrew Rosenthal, THE 1992 CAMPAIGN: Murphy Brown; Get Ready, America: Murphy Responds. URL consultato il 20 agosto 2018.
  18. ^ (EN) Bill Carter, Back Talk From 'Murphy Brown' to Dan Quayle. URL consultato il 20 agosto 2018.
  19. ^ (EN) Dan Quayle vs. Murphy Brown, in Time, 1º giugno 1992. URL consultato il 20 agosto 2018.
  20. ^ Bergen: Quayle Was Right About Murphy, su 209.157.64.201. URL consultato il 20 agosto 2018.
  21. ^ (EN) English is back with 'Murphy Brown' revival that fits political climate, in The Buffalo News, 25 gennaio 2018. URL consultato il 20 agosto 2018.
  22. ^ (EN) Antenna TV Adding Nine New Programs - TV News Check, in TV News Check, 12 settembre 2016. URL consultato il 20 agosto 2018.
  23. ^ Boy Meets World - Trade Mag Explains Why No More Seasons for Boy Meets World, Who's The Boss, Night Court, Airwolf & More!, su web.archive.org, 6 marzo 2007. URL consultato il 20 agosto 2018.
  24. ^ Site News DVD news: HTF/WB Chat for TV-on-DVD | TVShowsOnDVD.com, su web.archive.org, 14 settembre 2011. URL consultato il 20 agosto 2018.
  25. ^ (EN) Nominees/Winners, in Television Academy. URL consultato il 20 agosto 2018.
  26. ^ (EN) Nominees/Winners, in Television Academy. URL consultato il 20 agosto 2018.
  27. ^ (EN) Nominees/Winners, in Television Academy. URL consultato il 20 agosto 2018.
  28. ^ (EN) Nominees/Winners, in Television Academy. URL consultato il 20 agosto 2018.
  29. ^ (EN) Nominees/Winners, in Television Academy. URL consultato il 20 agosto 2018.
  30. ^ (EN) Winners & Nominees 1989, su www.goldenglobes.com. URL consultato il 20 agosto 2018.
  31. ^ (EN) Winners & Nominees 1992, su www.goldenglobes.com. URL consultato il 20 agosto 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN177471930