Municipio Roma X

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Municipio Roma X
municipio
Municipio Roma X – Stemma Municipio Roma X – Bandiera
Municipio Roma X – Veduta
Sede del Municipio nel quartiere di Ostia Levante
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Lazio Coat of Arms.svg Lazio
Città metropolitana Città metropolitana di Roma Capitale - Stemma.png Roma
Comune Roma-Stemma.png Roma Capitale
Amministrazione
Presidente Domenico Vulpiani (Commissario)
Data di istituzione 11 marzo 2013
Territorio
Coordinate 41°43′50.38″N 12°16′49.91″E / 41.73066°N 12.280531°E41.73066; 12.280531 (Municipio Roma X)Coordinate: 41°43′50.38″N 12°16′49.91″E / 41.73066°N 12.280531°E41.73066; 12.280531 (Municipio Roma X)
Superficie 150,643 km²
Abitanti 230 544[1] (2015)
Densità 1 530,4 ab./km²
Sottodivisioni 10
Altre informazioni
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Municipio Roma X – Localizzazione
Sito istituzionale

Municipio Roma X è la decima suddivisione amministrativa di Roma Capitale.

È stato istituito dall'Assemblea Capitolina, con la delibera n.11 dell'11 marzo 2013, sostituendo il precedente municipio Roma XIII (già "Circoscrizione XIII").

Risorse e infrastrutture[modifica | modifica wikitesto]

Castel Porziano

Questa area territoriale comprende gli unici sbocchi sul mar Tirreno della Capitale, pertanto in estate è molto frequentato dai romani così come dai numerosi turisti che alloggiano nei campeggi o negli alberghi dislocati sul territorio. La maggior parte dell'area è frutto di un'opera di bonifica avvenuta tra la fine del XIX e la prima metà del XX secolo. A questa ultima fase risale la messa in opera della Ferrovia Roma-Lido. Nel Municipio, poli di attrazione sono il Porto Turistico di Roma (inaugurato nel 2001), con le relative attività commerciali, e il complesso del Cineland, che ingloba un multiplex 14 sale e altre attività di svago.

Di interesse archeologico sono invece gli scavi di Ostia antica, mentre lungo la via Ostiense e nei quartieri di nuova costruzione sono emersi nuovi reperti.

Il parco della Madonnetta con i suoi 20 ettari è tra i più grandi della città e rientra tra i nuovi Punti Verde Qualità, e integra il verde pubblico a una polisportiva.

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Il municipio vanta un'emittente televisiva locale (Canale 10) interamente dedicata al territorio del litorale romano.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Urbanistica[modifica | modifica wikitesto]

Nel territorio del Municipio insistono le seguenti aree urbanistiche:

Suddivisioni storiche[modifica | modifica wikitesto]

Nel territorio del Municipio insistono i seguenti comprensori toponomastici di Roma Capitale:

Quartieri (detti 'marini')
Zone

Suddivisioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

La suddivisione urbanistica del territorio comprende le dieci zone urbanistiche dell'ex Municipio Roma XIII e la sua popolazione è così distribuita[2]:

Municipio Roma X
13A Malafede 16 994
13B Acilia Nord 28 331
13C Acilia Sud 26 047
13D Palocco 27 363
13E Ostia Antica 16 957
13F Ostia Nord 45 334
13G Ostia Sud 37 119
13H Castel Fusano 1 576
13I Infernetto 28 809
13X Castel Porziano 146
Non Localizzati 1 918
Totale 230 544

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nel territorio del Municipio insistono le seguenti frazioni di Roma Capitale:

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Il Municipio è collegato al resto della Capitale dalla Ferrovia Roma-Lido ed attraverso le arterie di via Ostiense, della via del Mare e della via Cristoforo Colombo, mentre la via Litoranea conduce al litorale meridionale e via della Scafa al comune di Fiumicino.

Ferrovia Roma-Lido.svg
 È raggiungibile dalle stazioni: Casal Bernocchi-Centro GianoAciliaAcilia Sud e Ostia Antica.
Ferrovia Roma-Lido.svg
 È raggiungibile dalle stazioni: Lido di Ostia NordLido di Ostia CentroStella PolareCastel Fusano e Cristoforo Colombo.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Nella storia occasioni di distacco da Roma della allora circoscrizione XIII e quindi di diventare comune autonomo, come la vicina Fiumicino, sono state proposte agli abitanti con due referendum, il primo nel 1989 ove prevalsero i "NO" e il secondo nel 1999 dove non si raggiunse il quorum. Nel 2008 si è stilato un progetto chiamato "Patto per Ostia e il XIII Municipio" che prevede maggiore autonomia amministrativa ad Ostia.

Il 24 novembre del 2009 fu siglato l'accordo per il decentramento del XIII Municipio tra il presidente del Municipio Giacomo Vizzani ed il sindaco di Roma Gianni Alemanno. Il 19 aprile 2011 è stata approvata la delibera in Campidoglio. Il 14 maggio 2011 è entrato ufficialmente in vigore il regolamento del decentramento.

Il 29 aprile 2015, a seguito delle dimissioni del presidente del municipio, Andrea Tassone, sottoposto ad arresti domiciliari, il sindaco Ignazio Marino ha nominato Alfonso Sabella Commissario del X Municipio.[3]

Il 27 agosto 2015 il consiglio dei ministri ha deliberato la proposta di scioglimento del Municipio per infiltrazioni mafiose.[4]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2013 2015 Andrea Tassone[5] Partito Democratico Presidente
2015 2015 Alfonso Sabella[6] Commissario[7]
2015 In carica Domenico Vulpiani[8] Commissario

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Roma Capitale - Roma Statistica. Popolazione iscritta in anagrafe al 31 dicembre 2015 per zone urbanistiche.
  2. ^ Roma Capitale - Roma Statistica. Popolazione iscritta in anagrafe al 31 dicembre 2015 per zone urbanistiche.
  3. ^ Romatoday, Ostia, Ignazio Marino nomina Alfonso Sabella delegato del X municipio
  4. ^ Il Fatto quotidiano, Mafia Capitale, Marino finisce sotto tutela del governo. “Ma sono soddisfatto”
  5. ^ Centrosinistra, eletto al ballottaggio delle elezioni amministrative del 9-10 giugno 2013 con il 64,65% dei voti.
  6. ^ Nominato dal sindaco il 28 aprile 2015.
  7. ^ Fino ad elezione del nuovo presidente.
  8. ^ http://www.governo.it/Governo/Provvedimenti/dettaglio.asp?d=79207.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Roma Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma