Munich Album

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Munich album
ArtistaPatty Pravo
Tipo albumStudio
Pubblicazione1979
Durata43:15
Dischi1
Tracce10
GenerePop
Rock
EtichettaRCA Italiana PL 31447
ProduttoreRainer Pietsch & Michael Holm
ArrangiamentiRainer Pietsch
Registrazione1979
Patty Pravo - cronologia
Album precedente
(1978)
Album successivo
(1982)
Singoli
  1. Autostop/New York
    Pubblicato: 1979

Munich Album è il 14º album di Patty Pravo, pubblicato dalla casa discografica RCA Italiana nel 1979.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Il disco prende il nome dalla città in cui è stato registrato, Monaco di Baviera.

Nel 1979 il clima musicale che fino ad allora aveva dominato buona parte del decennio, subisce un cambiamento: la disco music è meno pressante, vi è il ritorno delle tendenze rock e punk e soprattutto l'elettronica.

Patty Pravo decide di incidere il nuovo album in Germania avvalendosi di vari musicisti tedeschi e inglesi, oltre a farsi produrre da Frank Von Dem Bottlenberg.[1]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A[modifica | modifica wikitesto]

  1. New York - 4:14 (Franco Migliacci - Sims - Paulin)
  2. Every dream (it's a bit of a heartache) - 3:07 (Stein - Jass - Touchton)
  3. Io che amo - 3:29 (Cristiano Malgioglio - Nicoletta Strambelli - Baracuda)
  4. Il re - 6:49 (Maurizio Monti - Paul Jeffery - Nicoletta Strambelli)
  5. Male bello 3:40 (Ivan Cattaneo)

Lato B[modifica | modifica wikitesto]

  1. Autostop - 3:57 (Maurizio Monti - Paul Jeffery - Nicoletta Strambelli)
  2. Donna do you wanna? - 4:32 (Luker - Forsey - Touchton - Rainer Pietsch)
  3. Dimensione - 5:27 (Fia - Falsetti - Tamborrelli)
  4. Cry cry gotta worry - 3:48 (Stein - Jass - Grabowsky - Grabo)
  5. Tie a ribbon round my soul - 4:12 (Rainer Pietsch)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Patty Pravo – voce
  • Khristian Schultze – sintetizzatore, tastiera elettronica|tastiera
  • Karl Allaut – basso elettrico|basso
  • Kelly Brian – tastiera
  • Siegfried Schwab – bouzouki
  • Todd Canedy – chitarra
  • Gunther Eric Toner – tastiera
  • Angelito Perez – strumento a percussione|percussioni
  • Mats Bjorklund – chitarra, talk-box
  • Valerie Horton-Brown, Rainer Pietsch, Glenn Horton, Michael Holm – cori

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Non raggiunge le vette delle classifiche, ma entra in top 100, raggiungendo la 22ª posizione e risultando il 65º album più venduto dell'anno 1979.[2]

Nonostante tutto, però, Patty Pravo riconferma il suo interessamento per tutto ciò che è nuovo e all'avanguardia, per questo decide di incidere il Munich-Album; album che non ha nulla a che vedere con le sue produzioni passate e che, soprattutto, "anticipa i tempi".[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Discografia Illustrata - Fernando Fratarcangeli - pag. 104
  2. ^ Top annuale vendita album anno 1979

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica