Mundialito per club 1983

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mundialito per club 1983
Coppa Super Clubs 1983
Competizione Mundialito per club
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore Canale 5
Date dal 24 giugno
al 2 luglio 1983
Luogo Milano
Partecipanti 5
Formula Girone all'italiana
Impianto/i Stadio Giuseppe Meazza
Risultati
Vincitore Juventus
(1º titolo)
Secondo Flamengo
Terzo Peñarol
Statistiche
Miglior giocatore Francia Platini
Miglior marcatore Italia Serena (4)
Incontri disputati 10
Gol segnati 22 (2,2 per incontro)
Juventus, Mundialito per club 1983, Giuseppe Furino.jpg
Il capitano juventino Giuseppe Furino solleva il trofeo vinto dalla squadra piemontese
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1981 1987 Right arrow.svg

Il Mundialito per club 1983, noto anche come Coppa Super Clubs 1983, è stata la seconda edizione dell'omonimo torneo internazionale di calcio. Venne disputata allo stadio Giuseppe Meazza in San Siro di Milano dal 24 giugno al 2 luglio 1983, e si concluse con la vittoria della squadra italiana della Juventus.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il successo dell'edizione inaugurale del 1981, che nonostante il carattere amichevole aveva richiamato attorno a sé un nutrito interesse per via del blasone e prestigio delle partecipanti,[1] l'emittente televisiva Canale 5 ripropose la formula del Mundialito per club due anni più tardi. Per la seconda edizione, in programma nell'estate 1983, rimase invariata la sede di gara, lo stadio Giuseppe Meazza di Milano, nonché la formula della manifestazione, ovvero cinque club riuniti in un unico girone all'italiana la cui classifica finale avrebbe determinato la formazione vincente; decadde invece l'intento di riservare il torneo alle sole società fregiatesi, all'epoca, del successo nella Coppa Intercontinentale.

I giocatori bianconeri (alcuni con indosso le maglie rossonere degli avversari) festeggiano la vittoria sul Flamengo e il conseguente successo finale nell'edizione

Rispetto all'edizione di esordio, fu rinnovato l'invito a tre compagini già protagoniste due anni prima, ovvero l'Inter campione uscente (trionfatrice in Intercontinentale nel 1964 e 1965), i concittadini del Milan (1969) e gli uruguaiani del Peñarol (1961, 1966 e 1982), cui si aggiunsero le novità dei brasiliani del Flamengo (1981) e degli italiani della Juventus — invitata ugualmente a partecipare al Mundialito, pur se fino a quel momento non si era mai laureata campione del mondo per club; era stata finalista nel 1973, ma solo per la rinuncia dell'Ajax detentore della Coppa dei Campioni.[2]

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

La Juventus, nonostante fosse reduce da un'annata più impegnativa rispetto alle rivali — sia per via della fatica accumulata dai suoi nazionali nella stagione successiva al campionato del mondo 1982,[3] sia per il raggiungimento delle finali di Coppa dei Campioni (perdente) e Coppa Italia (vincente)[4][5] —, al termine dei dieci incontri del girone risultò prima in graduatoria: dopo due pareggi con Milan e Peñarol, i bianconeri superarono l'Inter con un gol del giovane Storgato,[3] e nell'ultima risolutiva giornata ebbero la meglio sul Flamengo (cui sarebbe bastato un pari per ottenere il primo posto in classifica[6][7]) grazie alla rete decisiva di Boniek;[8] la vittoria assegnò ai torinesi il successo nella manifestazione,[4][5] oltre ai 100 000 dollari del premio finale in palio.[7]

L'undici piemontese si lasciò dietro nel girone proprio il Flamengo e l'altra sudamericana del Peñarol, mentre le due milanesi chiusero la classifica, con gli interisti fanalino di coda. La Juventus mise così in bacheca il trofeo internazionale, nella sua unica partecipazione al Mundialito per club; a completare il trionfo bianconero, il fantasista Platini venne eletto miglior giocatore del torneo.[5] L'attaccante milanista Serena emerse invece quale capocannoniere dell'edizione, con 4 reti.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Girone all'italiana[modifica | modifica wikitesto]

Milano
24 giugno 1983
1ª giornata - Partita A
Inter1 – 2
referto
FlamengoStadio Giuseppe Meazza (50 000 circa spett.)
Arbitro:  Menicucci

Milano
24 giugno 1983
1ª giornata - Partita B
Milan0 – 1PeñarolStadio Giuseppe Meazza

Milano
26 giugno 1983
2ª giornata - Partita A
Milan2 – 2
referto
JuventusStadio Giuseppe Meazza (70 000 circa spett.)
Arbitro:  Benedetti

Milano
26 giugno 1983
2ª giornata - Partita B
Inter1 – 2
referto
PeñarolStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  Longhi

Milano
28 giugno 1983
3ª giornata - Partita A
Juventus0 – 0
referto
PeñarolStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  Menegali

Milano
28 giugno 1983
3ª giornata - Partita B
Milan1 – 1FlamengoStadio Giuseppe Meazza

Milano
30 giugno 1983
4ª giornata - Partita A
Flamengo2 – 0
referto
PeñarolStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  Mattei

Milano
30 giugno 1983
4ª giornata - Partita B
Inter0 – 1JuventusStadio Giuseppe Meazza

Milano
2 luglio 1983
5ª giornata - Partita A
Juventus2 – 1
referto
FlamengoStadio Giuseppe Meazza (80 000 circa spett.)
Arbitro:  Barbaresco

Milano
2 luglio 1983
5ª giornata - Partita B
Milan2 – 1
referto
InterStadio Giuseppe Meazza

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Italia Juventus 6 4 2 2 0 5 3 +2
2. Brasile Flamengo 5 4 2 1 1 6 4 +2
3. Uruguay Peñarol 5 4 2 1 1 3 3 0
4. Italia Milan 4 4 1 2 1 5 5 0
5. Italia Inter 0 4 0 0 4 3 7 -4

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Rigori Giocatore Squadra
4 0 Italia Aldo Serena Milan
2 0 Brasile Baltazar Flamengo
2 2 Uruguay Fernando Morena Peñarol
1 0 Brasile Adílio Flamengo
1 0 Brasile Júnior Flamengo
1 0 Brasile Marinho Flamengo
1 0 Brasile Robertinho Flamengo
1 0 Italia Alessandro Altobelli Inter
1 0 Italia Giuseppe Bergomi Inter
1 0 Brasile Juary Inter
1 0 Polonia Zbigniew Boniek Juventus
1 0 Francia Michel Platini Juventus
1 0 Italia Paolo Rossi Juventus
1 0 Italia Massimo Storgato Juventus
1 0 Italia Stefano Cuoghi Milan
1 0 Uruguay Silva Peñarol

Autoreti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sergio Taccone, Giugno ’81, c'era una volta il Mundialito Clubs, su storiedicalcio.altervista.org.
  2. ^ (EN) Intercontinental Cup 1973, su fifa.com (archiviato dall'url originale l'8 dicembre 2012).
  3. ^ a b 30 giugno 1983, a un passo dal Mundialito, su juventus.com, 30 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 22 ottobre 2013).
  4. ^ a b La Juve conquista il Mundialito battendo il Flamengo (2-1) in finale (PDF), in l'Unità, 3 luglio 1983, p. 20.[collegamento interrotto]
  5. ^ a b c 2 luglio 1983, trionfo al Mundialito!, su juventus.com, 2 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 18 marzo 2015).
  6. ^ Juventus-Flamengo, un match decisivo, in La Stampa, 2 luglio 1983, p. 19.
  7. ^ a b Juve contro Flamengo, stasera si decide il Mundialito (PDF), in l'Unità, 2 luglio 1983, p. 19.[collegamento interrotto]
  8. ^ La Juventus vince allo sprint il Mundialito, in La Stampa, 3 luglio 1983, p. 21.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio