Muna al-Husayn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Principessa Munā al-Ḥusayn
Princess Muna Al-Hussein of Jordan.jpg
Principessa consorte di Giordania
In carica 25 maggio 1961 – 21 dicembre 1971
Nascita Chelmondiston, East Suffolk, Regno Unito, 25 aprile 1941 (76 anni)
Casa reale Casato di Hāshim
Padre Walter Percy Gardiner
Madre Doris Elizabeth Sutton
Consorte Ḥusayn di Giordania
Figli Abd Allah II di Giordania
Principe Fayṣal
Principessa ʿĀʾisha
Principessa Zayn
Religione Ebraica

Principessa Munā al-Ḥusayn (nata Antoinette Avril Gardiner;[1]; Chelmondiston, 25 aprile 1941) madre dell'attuale Re Abd Allah II di Giordania. Fu la seconda moglie di Ḥusayn, fino al loro divorzio avvenuto il 21 dicembre 1971. Britannica per nascita, nel pieno rispetto con la cultura islamica, dopo il matrimonio fu chiamata Munā al-Ḥusayn..

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Frequentò la Bourne School a Kuala Lumpur in Malesia, allora amministrata dal British Families Education Service per i figli del personale di servizio britannici di stanza all'estero. La scuola chiuse quando le forze britanniche si ritirarono dalla Malesia. Negli anni '60 il padre della Gardiner era un ufficiale dell'esercito britannico di alto rango di stanza a Long Marston .[2]

La Gardiner conobbe il re di Giordania Hussein mentre lavorava come assistente di segreteria sul set cinematografico del film Lawrence d'Arabia. Il re, in questo film, aveva permesso alle truppe di lavorare come comparse e di tanto in tanto visitava il set per monitorare i progressi della produzione. Tuttavia, c'è un altro rapporto, che indica che la Gardiner e il re si conobbero quando il padre cominciò a lavorare come consigliere militare in Giordania.[2]

La Gardiner sposò Ḥusayn ad Amman in Giordania, il 25 maggio 1961. Non si convertì all'Islam, ma fu chiamata comunque Muna al-Husayn (in arabo: منى الحسين‎) dopo il matrimonio,[3] e non le fu concesso il titolo di regina, ma, alla nascita del suo primo figlio maschio il 30 gennaio 1962, solo il titolo di Sua Altezza Reale Principessa Muna al-Husayn . Insieme ebbero quattro figli:

Divorziarono il 21 dicembre 1971. Le fu concesso comunque di mantenere il trattamento di altezza reale ed il titolo di Principessa di Giordania. Ha continuato comunque a vivere e lavorare in Giordania, venendo coinvolta nello sviluppo della professione infermieristica in Giordania, fondando il Fondo Borsa di Studio Principessa Muna.[4] Nel 1962 fondò il Collegio di Infermieristica Principessa Munā, ora Scuola di Inferimierista e di Professioni Sanitarie Associate Principessa Munā.[5]

Posizioni e titoli[modifica | modifica wikitesto]

  • Capo Onorario della Scuola di Infermieristica nell'Università di Mutʿa di al-Karak in Giordania.
  • Presidentessa Onoraria della Società Fotografica Giordana.
  • Dottorato honoris causa dall' Università di Grigore T. Popa, Romania, 21 maggio 2015.[6]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze giordane[7][modifica | modifica wikitesto]

Gran Cordone dell'Ordine di Hussein ibn' Ali - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone dell'Ordine di Hussein ibn' Ali
— 26 maggio 1961
Gran Cordone Speciale dell'Ordine Supremo del Rinascimento - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone Speciale dell'Ordine Supremo del Rinascimento
— 26 maggio 1961

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Dama di Gran Croce dell'Ordine di Beneficenza (Regno di Grecia) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine di Beneficenza (Regno di Grecia)
— 13 maggio 1962[8][9]
Gran Commendatore dell'Ordine del Difensore del Reame (Malesia) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Commendatore dell'Ordine del Difensore del Reame (Malesia)
— 24 aprile 1965[10]
Medaglia commemorativa per il 2500º anniversario dell'impero persiano (Impero d'Iran) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa per il 2500º anniversario dell'impero persiano (Impero d'Iran)
— 14 ottobre 1971[11]
Dama di Gran Croce dell'Ordine della Corona (Casata di Hohenzollern-Sigmaringen) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine della Corona (Casata di Hohenzollern-Sigmaringen)
— 1 giugno 2016[12][13]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hamgallery
  2. ^ a b Richard Ewing, Prince's secretary mum who married a king, in Coventy Evening Telegraph, 5 febbraio 1999. URL consultato il 29 giugno 2013.
  3. ^ La costituzione giordana richiede che ogni erede al trono nasca da una coppia legittima, ed entrambi i genitori devono essere musulmani. Chapter VI Part I, Article 28th of The Jordanian Constitution
  4. ^ Princess Muna Scholarship Fund for Nursing Archiviato il 22 gennaio 2009 in Internet Archive.
  5. ^ Princess Muna College, su jrms.gov.jo. (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2014).
  6. ^ Princess Muna patronizes Jordanian-Romanian medicine and pharmacy conference, Ammon News.
  7. ^ Royal Ark
  8. ^ Tripod
  9. ^ Pinimg
  10. ^ Official page of this order rank (S.M.N.)
  11. ^ Badraie Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive.
  12. ^ Royal Family of Romania
  13. ^ Royal Family of Romania

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Principessa consorte di Giordania Successore
Dina bint 'Abdu'l-Hamid
come regina consorte
25 maggio 1961 – 21 dicembre 1971 Alia al Hussein
come regina consorte
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie