Muhamed Keita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Muhamed Keita
Muhamed Keita.jpg
Nazionalità Norvegia Norvegia
Altezza 172 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Stromsgodset Strømsgodset
Carriera
Giovanili
2006-2008 Stromsgodset Strømsgodset
Squadre di club1
2008-2014 Stromsgodset Strømsgodset 125 (18)
2014-2015 Lech Poznań 19 (2)
2015 Stabaek Stabæk 11 (2)
2016- Stromsgodset Strømsgodset 0 (0)
Nazionale
2008
2010-2011
2012-
Norvegia Norvegia U-18
Norvegia Norvegia U-21
Norvegia Norvegia U-23
9 (0)
4 (1)
4 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 5 gennaio 2016

Muhamed Keita (Banjul, 2 settembre 1990) è un calciatore gambiano naturalizzato norvegese, attaccante dello Strømsgodset, in prestito dal Lech Poznań.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Strømsgodset[modifica | modifica wikitesto]

Keita ha esordito con la maglia dello Strømsgodset il 14 aprile 2008, nella sfida contro il Brann, terminata 1-1: è entrato in campo a partita in corso, sostituendo Mattias Andersson.[1] Il 2 luglio dello stesso anno, ha sostituito David Nielsen nell'incontro valido per il Norgesmesterskapet 2008 tra lo Strømsgodset e il Pors Grenland. In poco più di mezz'ora di gioco, Keita ha realizzato una tripletta, che ha fissato il punteggio sul 5-2 finale in favore della sua squadra.[2]

Nella stagione successiva, ha ottenuto maggiore spazio: il 26 aprile 2009 ha realizzato la prima rete nell'Eliteserien, ai danni dello Stabæk, sancendo l'1-0 finale.[3] Ha concluso il campionato con 24 apparizioni e 5 reti, a cui vanno aggiunte altre 2 gare nella coppa nazionale, senza andare in gol. Nella stagione 2010, si è sbloccato il 4 luglio, realizzando la rete del vantaggio dello Strømsgodset sull'Hønefoss, che poi è riuscito a portare l'incontro sull'1-1 finale.[4] Ha contribuito alla vittoria finale del Norgesmesterskapet 2010, primo trofeo della sua carriera.

In virtù di questo successo, lo Strømsgodset ha centrato la qualificazione per l'edizione successiva dell'Europa League. Il 28 luglio ha potuto giocare così il primo incontro nelle coppe europee per club, sebbene nei turni preliminari: è stato infatti titolare nella sconfitta per 2-1 contro l'Atlético Madrid.[5] Ha fatto parte della squadra che ha vinto il campionato 2013.

Lech Poznań[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 giugno 2014 ha firmato ufficialmente un contratto con i polacchi del Lech Poznań, valido a partire dalla riapertura del calciomercato.[6] Ha esordito nell'Ekstraklasa in data 20 luglio, schierato titolare nella vittoria casalinga per 4-0 sul Piast Gliwice.[7] Il 26 ottobre ha realizzato la prima rete nella massima divisione locale, determinando il successo per 1-0 sul Górnik Łęczna.[8] A fine stagione, il Lech Poznań si è aggiudicato la vittoria in campionato; la squadra ha raggiunto anche la finale della Puchar Polski, persa per 1-2 contro il Legia Varsavia.[9] Keita ha totalizzato 28 presenze e 3 reti, tra campionato e coppe.

Il ritorno in Norvegia[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 giugno 2015, lo Stabæk ha annunciato d'aver trovato un accordo con il Lech Poznań per il trasferimento di Keita con la formula del prestito fino al termine della stagione, a partire dal 15 luglio successivo.[10] Ha esordito il 25 luglio, nel pareggio per 2-2 sul campo dell'Haugesund.[11] Il 19 settembre ha realizzato la prima rete, nel successo per 2-1 sul Tromsø.[12] Ha chiuso la stagione con 13 presenze e 3 reti tra tutte le competizioni, con lo Stabæk che ha raggiunto il 3º posto finale in campionato, qualificandosi per l'Europa League 2016-2017. Al termine dell'annata, è tornato al Lech Poznań per fine prestito.

Il 5 gennaio 2016 ha fatto ufficialmente ritorno allo Strømsgodset, sempre con la formula del prestito fino all'estate successiva: l'accordo prevedeva un'opzione per l'acquisto definitivo del giocatore.[13]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Keita ha esordito per la Norvegia Under-21 il 3 settembre 2010, nella sfida contro i pari età di Cipro: il calciatore di origine gambiana ha sostituitoEspen Børnfsen nel corso del secondo tempo.[14] Quattro giorni dopo, ha debuttato da titolare contro la Slovacchia, giocando 87 minuti e venendo ammonito: è stato poi sostituito da Fredrik Semb Berge.[15] Il 2 giugno 2011 ha siglato la prima rete, nella sconfitta per 1-4 contro la Svezia.[16] Il 7 maggio 2013, è stato incluso nella lista provvisoria consegnata all'UEFA dal commissario tecnico Tor Ole Skullerud in vista del campionato europeo Under-21 2013.[17] Il 22 maggio, il suo nome è stato però escluso dai 23 calciatori scelti per la manifestazione.[18]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 5 gennaio 2016.

Stagione Club Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Supercoppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008 Norvegia Strømsgodset ES 9 0 CN 3 4 - - - - - - 12 4
2009 ES 24 5 CN 2 0 - - - - - - 26 7
2010 ES 22 3 CN 6 2 - - - - - - 28 5
2011 ES 26 4 CN 4 5 UEL 2[19] 0 - - - 32 9
2012 ES 19 3 CN 5 2 - - - - - - 24 5
2013 ES 19 3 CN 1 0 UEL 1[19] 1 - - - 21 4
gen.-lug. 2014 ES 6 0 CN 1 0 UCL - - - - - 7 0
2014-2015 Polonia Lech Poznań EK 19 2 CP 6 1 UEL 3[19] 0 - - - 28 3
lug.-dic. 2015 Norvegia Stabæk ES 11 2 CN 2 1 - - - - - - 13 3
2016 Norvegia Strømsgodset ES 0 0 CN 0 0 UEL 0 0 - - - 0 0
Totale Strømsgodset 125 18 22 13 3 1 - - 150 32
Totale 155 22 30 15 6 1 - - 191 38

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Strømsgodset: 2010
Strømsgodset: 2013
Lech Poznań: 2014-2015
Lech Poznan: 2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NO) Brann - Strømsgodset, godset.no. URL consultato l'8 ottobre 2010.
  2. ^ (NO) Strømsgodset - Pors Grenland, godset.no. URL consultato l'8 ottobre 2010.
  3. ^ (NO) Strømsgodset - Stabæk, godset.no. URL consultato l'8 ottobre 2010.
  4. ^ (NO) Hønefoss BK - Strømsgodset, godset.no. URL consultato l'8 ottobre 2010.
  5. ^ (NO) Atlético 2 - 1 Strømsgodset, altomfotball.no. URL consultato il 13 marzo 2012.
  6. ^ (NO) Klar for Lech Poznan, godset.no. URL consultato il 1° luglio 2014.
  7. ^ Lech Poznan vs. Piast Gliwice, soccerway.com. URL consultato il 1° luglio 2015.
  8. ^ Lech Poznan vs. Górnik Leczna, soccerway.com. URL consultato il 1° luglio 2015.
  9. ^ Lech Poznan vs. Legia Varsavia, soccerway.com. URL consultato il 1° luglio 2015.
  10. ^ (NO) Stabæk henter Keita, stabak.no. URL consultato il 1° luglio 2015.
  11. ^ (NO) Haugesund 2 - 2 Stabæk, altomfotball.no. URL consultato il 4 gennaio 2016.
  12. ^ (NO) Stabæk 2 - 1 Tromsø, altomfotball.no. URL consultato il 4 gennaio 2016.
  13. ^ (NO) Gjenforenes i Godset, godset.no. URL consultato il 5 gennaio 2016.
  14. ^ (EN) Pittaras shines as Cyprus stop the rot, uefa.com. URL consultato l'8 ottobre 2010.
  15. ^ (EN) Norway snuff out Slovakia's hopes, uefa.com. URL consultato l'8 ottobre 2010.
  16. ^ (NO) Norge - Sverige 1 - 4, fotball.no. URL consultato il 13 marzo 2012.
  17. ^ (NO) Bruttotropp til U21-EM, fotball.no. URL consultato il 7 maggio 2013.
  18. ^ La Norvegia rinuncia a Henriksen, uefa.com. URL consultato il 22 maggio 2013.
  19. ^ a b c Presenze nei turni preliminari.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]