Muhajir

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Sono detti Muhajir (scritto anche Mahajir o Mohajir) (urdu: مہاجر) gli immigrati musulmani, di varia provenienza, e i loro discendenti, che migrarono da varie regioni dell'India verso il Pakistan, dopo l'indipendenza del Pakistan.[1]

Il termine Muhajir si riferisce generalmente a quei migranti musulmani che dall'India che si stabilirono nel Sindh. Sebbene non costituiscano un gruppo omogeneo (molti di loro infatti parlano lingue diverse), sono identificati principalmente come parlanti di lingua urdu.[2]

Oppure

Il popolo Muhajir (scritto anche Mahajir e Mohajir ) ( Urdu : مہاجر ) sono immigrati musulmani , di origine multietnica , e loro discendenti, che sono emigrati da varie regioni dell'India dopo la partizione dell'India per stabilirsi nel nuovo stato di Pakistan . Sebbene molti di loro parlino lingue diverse a livello nativo, sono principalmente identificati come madrelingua urdu e quindi sono chiamati " persone che parlano urdu". Il termine Muhajir si riferisce generalmente a quei migranti musulmani dall'India che si stabilirono nelle città del Sindh .

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The evolution of Mohajir politics and identity, in dawn.com. URL consultato il 21 maggio 2019 (archiviato il 17 giugno 2015).
  2. ^ Javaid Rehman, The Weaknesses in the International Protection of Minority Rights, Martinus Nijhoff, 13 aprile 2000, ISBN 90-411-1350-9.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]