Muazzez Ersoy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Muazzez Ersoy
NazionalitàTurchia Turchia
GenerePop
Musica leggera
Periodo di attività musicale1982 – in attività
EtichettaElenor Müzik, Raks Müzik, Levent Müzik Yapım, Doğan Music Company, Avrupa Müzik, Öncü Müzik
Album pubblicati17
Studio17
Sito ufficiale

Muazzez Ersoy, pseudonimo di Hatice Yıldız Levent (Uzunköprü, 9 agosto 1958), è una cantante turca.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Muazzez Ersoy è soprannominata "Regina della nostalgia" per via della sua discografia prevalentemente composta da cover di grandi classici della musica turca.[1] Nata in una cittadina a ridosso del confine con la Grecia, è cresciuta nel quartiere Kasımpaşa di Istanbul, dove ha preso lezioni di musica.[2] Ha iniziato la sua carriera musicale nel 1982 cantando al casinò Pembe Köşk.[3]

Nel decennio dal 1991, anno della pubblicazione del suo album di debutto Seven olmazki/Senin içindi, fino al 2000, ha venduto 11,5 milioni di dischi in Turchia, rendendola l'artista turca di maggiore successo degli anni '90; tutti e sei gli album della serie Nostalji hanno venduto almeno un milione di copie ciascuno, fra cui il quarto che ha superato i 3,5 milioni.[4] Nel 1998 è stata insignita dal Ministero della Cultura del titolo di Artista nazionale.[5] Nel 2006 è stata scelta come ambasciatrice per l'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati.[6]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

  • 1991 - Seven olmazki/Senin içindi
  • 1992 - Her şeyim sensin
  • 1993 - Sizi seviyorum
  • 1994 - Sensizlik bu
  • 1995 - Nostalji
  • 1996 - Nostalji 2
  • 1997 - Nostalji 3
  • 1998 - Nostalji 4-5-6
  • 1999 - Nostalji 7-8-9
  • 2000 - Nostalji 10-11-12
  • 2002 - Senin için
  • 2004 - Seni seviyorum
  • 2006 - Nankör
  • 2007 - Kraliçeden nostaljiler
  • 2010 - Mozaik
  • 2014 - Şarkılarla gel
  • 2016 - 90'dan pop

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 1996 - Veda busesi/İntizar

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (TR) Nostalji kraliçesi taçlandı!, su magazinsortie.com. URL consultato l'8 ottobre 2019.
  2. ^ (TR) Ünlü şarkıcı Muazzez Ersoy'dan "Kasımpaşa" paylaşımı, su takvim.com.tr. URL consultato l'8 ottobre 2019.
  3. ^ (TR) O geceyi anlattı, su hurriyet.com.tr. URL consultato l'8 ottobre 2019.
  4. ^ (TR) 10 yılın tiraj rekortmenleri, su milliyet.com.tr. URL consultato l'8 ottobre 2019.
  5. ^ (TR) Evin Doğu, Sanatçılar ünvansız kaldı, su arsiv.ntv.com.tr. URL consultato l'8 ottobre 2019.
  6. ^ (TR) Muazzez Ersoy, BM iyi niyet elçisi, su haber7.com. URL consultato l'8 ottobre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]