Mountain Wilderness

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mountain Wilderness
Mountain Wilderness
Abbreviazione MW
Fondazione 1987
Scopo Ambientalismo, montagna
Sede centrale Francia Grenoble
Sito web

Mountain Wilderness (MW) è un'organizzazione internazionale fondata nell’autunno del 1987 da un gruppo di alpinisti di ogni parte del mondo riuniti su sollecitazione del Club Alpino Accademico Italiano e della Fondazione Sella per individuare e definire le strategie di contrasto alla progressiva degradazione delle montagne del mondo e degli ultimi grandi spazi deserti.

In quella occasione è stato approvato il documento Le Tesi di Biella [1] in cui è sancita la costituzione di un movimento organizzato di carattere internazionale, cui viene dato il nome Mountain Wilderness – alpinisti di tutto il mondo in difesa della montagna. Mountain Wilderness è nata per difendere l’ambiente montano fisico e il patrimonio di esperienze che in esso è possibile vivere, per salvaguardare i grandi spazi incontaminati.

L'Associazione è presente in Italia, Francia, Spagna, Svizzera, Slovenia, Germania, Belgio, Pakistan, e Stati Uniti. Annovera tra i soci fondatori ed i garanti alcuni dei più famosi alpinisti del mondo.

Principali iniziative:

  • manifestazioni annuali per la costituzione del Parco Internazionale del Monte Bianco (Italia, Francia e Svizzera)
  • iniziative per l'istituzione di aree protette (Gran Sasso/Laga, Alpi Apuane e Gennargentu)
  • progetto PEACE (Parco Europeo delle Alpi Centrali)
  • collaborazioni con Parchi già istituiti
  • azioni di contrasto contro i progetti funiviari della Forcella Palantina al Cansiglio, del Monte Olimpo in Grecia, dei Picos de Europa in Spagna, del Glacier de Chavière nel Parco nazionale della Vanoise in Francia
  • impegno a difesa dell'integrità della Marmolada
  • impegno per il rispetto dei codici di autoregolamentazione riguardanti i rifugi e le vie ferrate, con l'applicazione di norme sulla gestione delle strutture idonee e la dismissione di quelle inutili o pericolose
  • richiesta di chiusura di strade carrozzabili in montagna, (vedi Colle del Nivolet, alle Tre Cime di Lavaredo e Val Genova)
  • organizzazione della spedizione ecologica in soccorso delle grandi montagne extraeuropee, "Operazione FREE K2" che ha portato a termine la riqualificazione ambientale della seconda vetta del pianeta, liberandone il campo base e le pendici del monte da tonnellate di rifiuti e corde fisse abbandonate dalle spedizioni. Da questa spedizione è stato tratto un documentario dal titolo FREE K2 trasmesso dalla RAI negli anni '90 per la regia di Alessandro Ojetti con la colonna sonora di John Sposito dalla quale ne è stato tratto un Compact Disc prodotto dalla Prestige Records London attualmente in vendita su iTunes
  • presentazione di una proposta di legge contro l'eliski, e richiesta di norme precise per la regolamentazione dell’uso delle motoslitte e dei veicoli fuoristrada
  • collaborazione con governi di Pakistan e India per l’organizzazione di corsi di alpinismo ecologico
  • studio di un progetto di sviluppo per le Ande compatibile con le caratteristiche ambientali e culturali dei luoghi
  • missione Oxus in Afghanistan, per riaprire il turismo alpinistico

L’attività di informazione di MW avviene con: proiezioni, convegni, pubblicazioni, campagne stampa.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Le tesi di Biella

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]