Motoleggera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Moto Guzzi Motoleggera 65, più nota come "Guzzino" (1946-1954)

Il termine motoleggera, ormai in disuso, veniva utilizzato per indicare i motocicli con propulsore di cilindrata inferiore ai 100 cm³, in grado di trasportare due persone, ma dotato di particolare maneggevolezza, anche grazie al peso e alle dimensioni contenute

Di costruzione semplice e assetto turistico, la motoleggera si distingueva visivamente dal più popolare bicimotore per l'assenza dei pedali e, sotto l'aspetto tecnico, perché concepita come motociclo e non come trasformazione di telaio ciclistico.

A partire dagli anni settanta, in Italia, il limite di cilindrata generalmente usato per identificare una motoleggera aumentò ai 150 cm³ necessari per avere accesso alle autostrade.

Alcune tra le motoleggere più diffuse in Italia o all'estero:

La motoleggera Prester-Jonghi T100 del 1937

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]