Mother Firefly

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gloria Teasdale
Mother firefly.jpg
Mother Firefly, durante una scena in La casa del diavolo.
Universo La casa dei 1000 corpi
Soprannome Mother Firefly
Autore Rob Zombie
1ª app. in La casa dei 1000 corpi (2003)
Ultima app. in La casa del diavolo (2005)
Interpretato da
Voce orig. Paila Pavese
Rita Savagnone
Sesso Femminile
Etnia Caucasica
Luogo di nascita Sconosciuto
Data di nascita 1918
Professione Ex prostituta e serial killer
Affiliazione Famiglia Firefly

Mother Firefly è un personaggio fittizio creato da Rob Zombie per i film La casa dei 1000 corpi e La casa del diavolo. È stata interpretata da Karen Black nel primo film e da Leslie Easterbrook nel sequel.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Mother Firefly, chiamata nel doppiaggio italiano ''Mamma Firefly'' oppure ''Mamma'', è la matriarca della famiglia assassina conosciuta come i "Firefly", con la quale condivide la perversa passione per la tortura e l'omicidio. Il suo vero nome è Gloria e nel corso della sua vita ha adottato diversi pseudonimi tra i quali ''Betsy Woods'', ''Eve Wilson'' e l'attuale Mother Firefly.

Come sua figlia Baby, Mamma è molto affascinante e persuasiva, e utilizza queste due caratteristiche per attirare le potenziali vittime della sua famiglia. Ninfomane e psicopatica, la sua fedina penale comprendono i reati di adescamento, prostituzione e omicidio di primo grado.

Mamma appare come una donna di mezza età molto attraente nonostante la sua età oscilli sulla sessantina, dai capelli ossigenati e i vestiti appariscenti e succinti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Mamma, all'anagrafe Gloria Teasdale, nasce nel 1918, in una località sconosciuta. Le sue vicissitudini durante i suoi primi anni di vita restano ignoti. È probabile che la donna vivesse da fuorilegge dati i suoi continui arresti per prostituzione e i diversi pseudonimi sotto i quali viveva, e a capo tra gli Anni 30 e gli Anni 40 sposa Earl Firefly. Dalla loro unione nascono Rufus e Tiny. Quest'ultimo rimane coinvolto un incendio domestico appiccato dal padre, ossessionato dal fatto che la casa fosse infestata da spiriti maligni, riportando malformazioni causate dalle ustioni e una parziale sordità. Earl Firefly scompare senza lasciare tracce.

Verso l'autunno del 1947 Mamma, che allora vive sotto lo pseudonimo di Eve Wilson, conosce James Cutter ( il Capitano Spaulding ), con il quale inizia una relazione dalla quale nasce Baby. Sebbene la figlia non venga ufficialmente riconosciuta dall'uomo, questi si trasferisce a Ruggsville per crescere Baby insieme a Mamma e i suoi figli, ai quali nel 1965 si aggiunge anche il giovane latitante Otis.

La casa dei 1000 corpi[modifica | modifica wikitesto]

Dopo che quattro ragazzi vengono condotti con l'inganno presso l'abitazione dei Firefly, mamma li accoglie calorosamente offrendo loro la cena e facendoli assistere a uno spettacolo allestito dai sui familiari. Dopo un disguido tra Baby e una ragazza del gruppo questi vengono catturati e seviziati.

Il giorno seguente lo sceriffo George Wydell, in perlustrazione della città per la scomparsa dei ragazzi e un gruppo di cheerleader recentemente massacrate dai Firefly, entra presso la loro abitazione, accolto da Mamma. Questa riesce in principio a sviare il poliziotto, tuttavia i suoi colleghi rinvengono nella stalla i corpi di molte donne, quindi Mamma, approfittando di un momento di distrazione dell'uomo, lo uccide sparandogli un colpo di rivoltella in testa. Eliminati i poliziotti, Mamma allestisce insieme ai suoi figli un rituale nel quale offre l'unica superstite al cosiddetto ''Dottor Satana'' e al professore, che altri non è che il suo marito Earl.

La casa del diavolo[modifica | modifica wikitesto]

Sei mesi dopo la scomparsa dei quattro ragazzi la famiglia Firefly, che si è guadagnata dai media l'appellativo di ''Reietti del Diavolo'', viene intercettata da John Wydell, fratello del defunto George, che effettua una violenta retata, nella quale Rufus rimane ucciso. Mentre Otis e Baby scappano, Mamma viene catturata e sottoposta a diversi interrogatori. Alla fine la donna viene uccisa a coltellate dallo sceriffo.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Mamma conserva in un barattolo di formaldeide il feto di un suo figlio deforme mai nato, che lei chiama ''Il piccolo lupo''.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema