Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Moschea del venerdì di Nayin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Masjid-e-Jāmeh di Nayn - مسجد جامع نایین
Masjed jame naeen posht.jpg
Veduta parziale della Moschea del Venerdi Nayin
Stato Iran Iran
Località Nayin
Religione Islam
Inizio costruzione dopo il 932
Completamento XI sec.

Coordinate: 31°54′05″N 54°22′07″E / 31.901389°N 54.368611°E31.901389; 54.368611

La Moschea del venerdì di Nayin (in persiano: مسجد جامع نایین, Masjid-e-Jāmeh Nā'īn) è la moschea comunitaria di Nayin, città della regione di Esfahan in Iran. Ancora oggi in uso, la moschea è protetta dall'Iran's Cultural Heritage Organization.

La moschea è una delle più antiche dell'Iran (X sec.), risalente ad epoca buyide,[1] sebbene l'interno sia stato rimaneggiato in epoca selgiuchide ed è pertanto riferibile al secolo successivo. Assieme alla moschea Tariq Khane di Damghan e alla Masjid-e-Jāmeh di Isfahan, entrambe in Iran, costituisce uno degli esempi più significativi e meglio conservati di architettura religiosa di stile Khorasani.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dinastia iranica di confessione sciita, governerà in modo autonomo la Persia e parte della Mesopotamia dal 932 al 1062, solo nominalmente dipendenti dal Califfo abbaside di Baghdad.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]