Moschea Lala Mustafa Pasha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Moschea Lala Mustafa Pasha

La moschea Lala Mustafa Pasha (turco: Lala Mustafa Paşa Camii) fu nota poi come Ayasofya (Santa Sofia) Moschea di Mağusa.

In origine era la Cattedrale di San Nicola di Famagosta e costituiva il più importante edificio cristiano medievale di Famagosta (oggi Cipro del Nord).
Costruita tra il 1298 e il 1400 c., la chiesa fu consacrata come una cattedrale cattolica romana nel 1328, ma fu trasformata in moschea al momento della conquista turca nel 1571, rimanendo una moschea fino ad oggi.

Dal 1954 l'edificio ha preso il nome di Lala Kara Mustafa Pascià, il Gran Visir dell'impero ottomano, nato a Sokolovići in Bosnia, che ha servito Murat III e comandò le forze ottomane contro i Veneziani alla conquista di Cipro.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate: 35°07′29.27″N 33°56′33.4″E / 35.124797°N 33.942611°E35.124797; 33.942611