Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Moschea di Hassan II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Moschea Hassan II)
Moschea di Hassan II
StatoMarocco Marocco
LocalitàFlag of Casablanca province (1976-1997).svg Casablanca
ReligioneIslam
ArchitettoMichel Pinseau
Stile architettonicomoschea
Inizio costruzione1986
Completamento1993

Coordinate: 33°36′28.31″N 7°37′58.18″W / 33.607864°N 7.632828°W33.607864; -7.632828

La moschea di Hassan II (in arabo: مسجد الحسن الثاني‎) di Casablanca, in Marocco, edificata per volontà del sovrano Hassan II e inaugurata nel 1993, è la moschea più grande del Marocco e per dimensioni la terza moschea al mondo (dopo la Masjid al-Haram della Mecca e la moschea del Profeta di Medina).

Storia e architettura[modifica | modifica wikitesto]

Progettata dall'architetto francese Michel Pinseau e costruita da Bouygues[1], sorge su una lingua di terra prospiciente l'Atlantico e può contenere 25.000 fedeli; altre 80.000 persone possono essere ospitate nel cortile. Sulla cima del minareto della moschea, il più alto del mondo con i suoi 210 metri[2][3], è montato un faro con un laser puntato verso La Mecca.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bouygues website: Hassan II Mosque Archiviato il 5 dicembre 2008 in Internet Archive.
  2. ^ (EN) Sito Sacred-destinations
  3. ^ (EN) Kingfisher Geography encyclopedia. ISBN 1-85613-582-9. Pag. 137

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN124775627