Moschea-cattedrale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La Moschea congregazionale o Moschea cattedrale o Moschea del Venerdì (in arabo: مسجد جامع‎, masjid jāmiʿ), è una moschea cittadina più grande e capiente rispetto agli altri luoghi dedicati alla preghiera canonica nel mondo islamico.

In essa la tradizione religiosa islamica auspica che si radunino collettivamente i fedeli, al fine di adempiere all'obbligo della preghiera obbligatoria del mezzogiorno (ṣalāt al-ẓuhr) del venerdì, specificamente chiamata jumuʿa (in arabo ﺟﻤﻌـة, o صلاة الجمعة, Salat al-jumu'a, ossia "preghiera del venerdì").

Essa è comunque aperta anche ad altre funzioni, come quella di ospitare devoti che intendano, in appositi luoghi a ciò delegati (iwan), studiarvi materie di carattere religioso.

«Questo nome [Masjid-e-Juma] significa «moschea del venerdì». Ce n'è una in ogni città. È l'equivalente della chiesa parrocchiale o della cattedrale metropolitana, secondo l'importanza del posto, e ne è generalmente l'edificio più antico, spesso il più spazioso.»

(Robert Byron La via per l'Oxiana, Adelphi 2000 ISBN 978-88-459-1574-1 p.142)

Elenco delle moschee del venerdì[modifica | modifica wikitesto]

Afghanistan[modifica | modifica wikitesto]

Iran[modifica | modifica wikitesto]

Iraq[modifica | modifica wikitesto]

Uzbekistan[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Islam Portale Islam: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di islam