Mort Mills

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Mort Mills (New York, 11 gennaio 1919Ventura, 6 giugno 1993) è stato un attore statunitense. Ha recitato in oltre 40 film dal 1952 al 1970 ed è apparso in un centinaio di produzioni televisive dal 1951 al 1973. È stato accreditato anche con il nome Mort Hall.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Mort Mills nacque a New York l'11 gennaio 1919.

Fece il suo debutto sul grande schermo nel 1952 nel film noir Trinidad nel ruolo di Martin, uno scagnozzo di uno dei cattivi, e in televisione nell'episodio Crash Landing della serie televisiva Biff Baker, U.S.A., andato in onda il 27 novembre 1952. Interpretò poi il ruolo dello sceriffo Frank Tallman in 23 episodi della serie televisiva Man Without a Gun dal 1957 al 1959, del sergente Ben Landro in 7 episodi della serie Perry Mason dal 1961 al 1965 (più un altro credito nel 1960 nelle vesti di un altro personaggio), dello sceriffo Fred Madden in 6 episodi della serie La grande vallata dal 1965 al 1966, di Ben Adams in due episodi della serie Il grande teatro del West nel 1969, e vari altri personaggi in numerosi episodi di serie televisive dagli anni 50 ai primi anni 70, compresi diversi crediti come guest star. Interpretò anche una parte nel film di Hitchcock Psycho, nel 1960, dove è presente nel ruolo del poliziotto della stradale che insegue Marion Crane.

La sua ultima apparizione sul piccolo schermo avvenne nell'episodio Questione di vita o di morte della serie televisiva Le strade di San Francisco, andato in onda il 13 gennaio 1973, che lo vede nel ruolo di Victor W. Snyder, mentre per il grande schermo l'ultima interpretazione risale al film Soldato blu del 1970 in cui interpreta il sergente O'Hearn.

Morì a Ventura, in California, il 6 giugno 1993 e fu cremato.[2]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Internet Movie Database, op. cit.
  2. ^ Find a Grave, op. cit.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN106905556 · ISNI (EN0000 0000 7498 7355 · LCCN (ENno2010011657