Morgana (Orlando furioso)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Morgana
Sagaciclo carolingio
AutoreLudovico Ariosto
SpecieFata
Sessofemmina

Morgana è una fata cattiva, che appare come personaggio dell'Orlando innamorato di Matteo Maria Boiardo e dell'Orlando furioso di Ludovico Ariosto. La sua figura, così come quella di sua sorella Alcina, altra fata malvagia, viene ripresa nell'opera Alcina di Georg Friedrich Händel.

Morgana nell'opera di Boiardo[modifica | modifica wikitesto]

Morgana nell'opera di Ariosto[modifica | modifica wikitesto]

Nell’Orlando furioso si scopre che Morgana è sorella di Alcina. Astolfo, trasformato in mirto da quest'ultima, ne parla con Ruggero, il quale è stato trasportato in volo dall'ippogrifo in un'isola meravigliosa oltre le Colonne d'Ercole. L'isola, spiega Astolfo, è abitata da tre fate sorelle, Logistilla, di indole buona e saggia, mentre Alcina e Morgana sono pericolose perché fanno un uso malvagio delle loro arti magiche; in particolare irretiscono i giovani che lì approdano per poi tramutarli in animali o in piante. Per raggiungere il territorio di Logistilla, Ruggero dovrà superare ostacoli e insidie tese dalle altre due fate. Morgana ricompare nel canto XLIII.

Morgana è presente anche nei Cinque Canti, dove con Alcina tenta la vendetta contro Astolfo e gli altri cavalieri cristiani.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Jo Ann Cavallo, The World Beyond Europe in the Romance Epics of Boiardo and Ariosto, University of Toronto Press, 2013.
  • Giovanni Ponte, La personalità e l'opera del Boiardo, Genova, 1972.
Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura