Morettini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Organo Morettini del 1886 in San Giovanni in Laterano Roma

I Morettini furono una famiglia di costruttori d'organo o organari perugini la cui attività attraverserà tutto il XIX secolo. I Morettini furono tre: Angelo, Nicola e Francesco. Tutti o quasi gli organi Morettini sono tutt'oggi funzionanti.

Angelo Morettini (1799 - 1877)[modifica | modifica wikitesto]

Il capostipite Angelo Morettini nacque a Perugia nel 1799 da una famiglia non abbiente, ma sin da piccolo mostrò un interesse particolare per la meccanica. Nel 1819 fu mandato, dal padre, a bottega dell'organaro marchigiano Sebastiano Vici di Montecarotto. Costruì vari organi con il suo maestro ma i primi organi firmati da lui provengono dal suo laboratorio di Perugia aperto nel 1823 in cui, nello stesso anno, nacque il suo primo organo, collocato nella chiesa di San Nicolò a Cantiano, che rimase uno dei suoi migliori esemplari. Divenuto famoso costruì in poco più di cinquant'anni oltre 200 organi presenti in maggior numero in Umbria, nelle Marche e nel Lazio.[1]

Al suo fianco, negli ultimi tempi, lavorò il figlio Nicola. Nel 1877 padre e figlio fecero l'opera più importante e laboriosa: cioè la costruzione dell'organo per la Chiesa di Sant'Agostino di Santiago del Cile. Questo organo accuratamente smontato venne imbarcato a Civitavecchia su di un mercantile. Pochi giorni dopo questa grossa commissione Angelo Morettini spirò lasciando l'eredità di una tradizione che perdurerà fino agli anni trenta del secolo successivo.

Nicola Morettini (1836 - 1924)[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Angelo nacque nel 1836 e fu, forse, più importante del padre, ma tutta la prima parte della sua produzione fu un frutto della collaborazione dei due organari insieme, insomma un prodotto di bottega. Una bottega che nel frattempo si era affermata, divenendo forse la più importante dell'Italia centrale. Nicola lavorò molto anche per chiese importanti come la Basilica di San Giovanni in Laterano, nel 1886. Papa Leone XIII apprezzò a tal punto il lavoro di Nicola per la sua Cattedrale che l'anno dopo lo nominò Cavaliere di San Gregorio Magno.

Fu, in seguito, ancora premiato dal Vaticano, con una grande commissione: l'organo per una cappella della Basilica di San Pietro nel 1891. Nicola morì nel 1924 non tralasciando di passare il testimone, e la ditta ormai consolidata e famosa passò nelle mani del figlio Francesco.

Cavaliere dell'Ordine di San Gregorio Magno - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di San Gregorio Magno

Francesco Morettini (1871 - 1937)[modifica | modifica wikitesto]

Francesco era nato nel 1871 e in gioventù lavorò a fianco del padre com'era successo anche per il padre stesso. Il patrimonio della bottega ormai quasi centenaria era cospicuo e Francesco preferì, dopo la morte di Nicola nel 1924, chiudere il vecchio laboratorio e trasferirsi in America del Sud.

Tornato a Perugia nel 1933 continuò la professione di famiglia, ma dopo la sua morte, nel 1937, la bottega dei Mastri organari Morettini chiuse definitivamente.

Il Festival Organistico Morettini di Panicale[modifica | modifica wikitesto]

Oggi gli organi Morettini sono molto usati tanto che annualmente nella Collegiata di S. Michele Arcangelo a Panicale, in provincia di Perugia, dove si trova un organo Morettini del 1835, restaurato in occasione del Giubileo del 2000, viene organizzato, dal 2002, il Festival Organistico Morettini con la partecipazione di celebri organisti italiani e stranieri.

Gli organi di Angelo Morettini[modifica | modifica wikitesto]

Gli organi di Angelo e Nicola Morettini[modifica | modifica wikitesto]

Organi di Nicola Morettini[modifica | modifica wikitesto]

Organi di Nicola e Francesco Morettini[modifica | modifica wikitesto]

Organi di Francesco Morettini[modifica | modifica wikitesto]

Foto[modifica | modifica wikitesto]

Consolle S.Giovanni in Laterano
Organo della chiesa di S.Giustina e S.Rocco di Piove di Sacco

[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ R. Sabatini, Musica in Umbria, Morlacchi, 2016, ISBN 978-88-6074-799-0

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • P. Peretti, L'organo di Angelo e Nicola Morettini, Assisi, 1987
  • P. Peretti, Angelo Morettini nelle Marche. Documenti e testimonianze in III Festival organistico Città di Perugia, Perugia 1987, pp. 20-47.
  • R. Sabatini, Musica in Umbria, Morlacchi, 2016, ISBN 978-88-6074-799-0.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]