Moonfall (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Moonfall
MoonfallScreenshot.png
John Bradley, Patrick Wilson e Halle Berry in una scena del film.
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America, Canada, Cina
Anno2022
Durata130 min
Rapporto2,39:1
Genereazione, fantascienza, fantastico, avventura, catastrofico
RegiaRoland Emmerich
SceneggiaturaRoland Emmerich, Spenser Cohen, Harald Kloser
ProduttoreRoland Emmerich, Harald Kloser
Produttore esecutivoJohn Paul Pettinato, Marco Shepherd, Carsten Lorenz, Spenser Cohen, Ute Emmerich, Wang Zhongjun,Wang Zhonglei, Hu Junyi, Raymond Hau, Edward Cheng, Viviana Vezzani, Karl Spoerri, Stuart Ford, Alastair Burlingham, Gary Raskin
Casa di produzioneUK Moonfall, Centropolis Entertainment, Huayi Brothers Media, Street Entertainment
Distribuzione in italiano01 Distribution
FotografiaRobby Baumgartner
MontaggioAdam Wolfe, Ryan Stevens Harris
Effetti specialiGuillaume Murray, Peter G. Travers
MusicheHarald Kloser, Thomas Wander
ScenografiaKirk M. Petruccelli
CostumiMario Davignon
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Moonfall è un film del 2022 diretto da Roland Emmerich.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

2011. L'astronauta Brian Harper è in missione sullo space shuttle per riparare un satellite, quando viene improvvisamente attaccato da uno strano sciame oscuro che provoca la morte dell'altro astronauta in missione con lui, Marcus. Harper tuttavia riesce a trarre in salvo se stesso e la collega Jocinda Fowler. Benché egli venga inizialmente considerato un eroe, l'incidente viene celato dalla NASA come un errore umano ed egli viene espulso dal programma spaziale.

Dieci anni dopo, il cospirazionista K.C. Houseman crede che la Luna sia una megastruttura artificiale e scopre che si sta avvicinando alla Terra, ma non viene creduto da nessuno, nemmeno da Harper quando gli mostra le sue ricerche. La NASA stessa però nota l'anomalia e manda degli astronauti per indagare, i quali inviano una sonda in un enorme e profondo buco artificiale sulla Luna prima di essere uccisi dallo stesso sciame che attaccò lo shuttle di Harper e Fowler anni prima.

Man mano che la Luna si avvicina alla Terra, causa disastri naturali e tsunami apocalittici per via della gravità manomessa, mettendo in pericolo la famiglia di Harper. Fowler scopre che la missione dell'Apollo 11 aveva notato delle anomalie sulla superficie lunare e l'interruzione di due minuti delle trasmissioni durante la missione era causata dalla Luna stessa, suggerendo che il suo interno sia vuoto. Fowler ordina il ripristino del programma "ZX7" per distruggere lo sciame e porta fuori lo shuttle Endeavour dal California Science Center per usarlo nella missione. Harper, Houseman e Fowler riescono a partire in tempo evitando uno tsunami.

Giunti all'interno della Luna, gli eroi scoprono che si tratta di una specie di Sfera di Dyson in cui lo sciame sta assorbendo l'energia generata da una nana bianca al centro della Luna, provocando la destabilizzazione dell'orbita della megastruttura. Harper scopre che la Luna fu costruita miliardi di anni fa da dei precursori dell'umanità tecnologicamente avanzati allo scopo di servire come un'arca per ripopolare il genere umano, che era minacciato da un'intelligenza artificiale ostile divenuta troppo forte. Gli antenati dell'umanità scelsero così il sistema solare, uno dei pochi punti dell'universo che potevano sostenere la vita. Lo sciame sulla Luna ne fa parte e risponde all'attività elettronica in presenza di vita organica. Nel frattempo il Presidente degli Stati Uniti d'America ordina un attacco nucleare verso la Luna, ma l'ex-marito di Fowler si sacrifica impedendo il lancio mentre il loro figlio Jimmy viene tratto in salvo dai familiari di Harper, che cercano di sopravvivere ai disastri recandosi ad Aspen.

Houseman usa il modulo lunare per attirare lo sciame lontano dallo shuttle prima di sacrificarsi innescando il dispositivo che distrugge l'entità, permettendo a Fowler e ad Harper di scappare. Con il potere ripristinato, la Luna inizia a tornare alla sua orbita regolare, ponendo fine ai disastri sulla Terra. Il sistema operativo della Luna, un'intelligenza artificiale benigna creata dai precursori, rivela di aver memorizzato una copia della coscienza di Houseman e insieme si mettono al lavoro per riparare le cose mentre Fowler e Harper tornano sulla Terra per riunirsi alle proprie famiglie.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer del film è stato diffuso il 2 settembre 2021.[1]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Data di uscita[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi dal 3 febbraio 2022[2] ed in quelle italiane dal 17 marzo.[3]

Altre date di uscita internazionali nel corso del 2022 sono state:

Divieti[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti d'America la MPAA ha classificato il film come parents strongly cautioned (PG-13) per scene contenenti violenza, catastrofi, linguaggio forte e uso di droghe.[4]

In Italia il film è stato classificato dalla direzione generale Cinema e audiovisivo come non adatto ai minori di 6 anni (6+) per scene contenenti violenza non cruenta, l'uso di armi e presenza di linguaggio blasfemo/volgare che caratterizza il personaggio.[5]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha incassato un totale mondiale di 44345119 $.[6]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes il film riceve il 36% delle recensioni professionali positive con un voto medio di 4,4 su 10 basato su 209 recensioni,[7] mentre su Metacritic ha un punteggio di 41 su 100 basato su 45 recensioni.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Filmato audio 01 Distribution, MOONFALL di Roland Emmerich (2022) - LE PRIME IMMAGINI, su YouTube, 2 settembre 2021. URL consultato il 2 settembre 2021.
  2. ^ (EN) Patrick Hipes, Roland Emmerich’s ‘Moonfall’ Finally Lands A Release Date, su Deadline Hollywood, 26 maggio 2021. URL consultato il 2 settembre 2021.
  3. ^ MOONFALL, su MYmovies.it. URL consultato il 2 settembre 2021.
  4. ^ (EN) Moonfall (2022), su Filmratings.com, MPAA. URL consultato il 13 luglio 2022.
  5. ^ Database classificazione opere, su Direzione generale Cinema e audiovisivo. URL consultato il 13 luglio 2022.
  6. ^ (EN) Moonfall, su Box Office Mojo, Amazon.com. URL consultato il 13 luglio 2022.
  7. ^ (EN) Moonfall, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 3 agosto 2022. Modifica su Wikidata
  8. ^ (EN) Moonfall, su Metacritic, Fandom, Inc. URL consultato il 3 agosto 2022. Modifica su Wikidata

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]