Moon Boot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Moon boot logo.jpg

Moon Boot è un marchio del Gruppo Tecnica creato da Giancarlo Zanatta, fondatore del Gruppo Tecnica, dopo una geniale intuizione ispirata dall'atterraggio dell'Apollo 11 sulla Luna. Il particolare modello di doposci Moon Boot è diventato una delle più famose icone di design del ventesimo secolo, con più di 25 milioni di paia venduti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

20 luglio 1969: Giancarlo Zanatta, giovane imprenditore e produttore di scarponi di Montebelluna, Italia, è in visita a New York e osserva dal vivo lo sbarco sulla luna insieme al resto del mondo. Commosso dal momento e ispirato dalla forma particolare e dalla tecnologia degli scarponi indossati dagli astronauti, fa uno schizzo di quello che sarebbe diventato uno dei più grandi successi del settore calzaturiero, e al suo ritorno in Italia, insieme al suo team, progetta e sviluppa gli originali Moon Boot.

Fin dai primi anni 70, i Moon Boot rappresentano il simbolo dell'ironia, della moda e del design. Gli spiriti originali vedono i Moon Boot come i doposci più innovativi e rivoluzionari e li sentono parte del loro stile di vita.

Tecnica ha registrato il marchio Moon Boot nel 1978. Con la registrazione del marchio, il doposci conosciuto come Moon Boot si attribuisce soltanto al marchio Moon Boot del Gruppo Tecnica.

Seguire la storia dei Moon Boot significa fare un viaggio straordinario nella storia della moda e del design degli ultimi quattro decenni. I Moon Boot si sono adattati cambiando design, colori e immagine, ma rimanendo pur sempre fedeli alle loro radici e identità. I Moon Boot sono un prodotto di primo piano che ha segnato un'era, inventando una categoria completamente nuova e diventando un'icona internazionale.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]