Monumento naturale Palude di Torre Flavia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Monumento naturale Palude di Torre Flavia
Palude Torre Flavia.jpg
Tipo di areaMonumento naturale
Codice WDPA178955
Codice EUAPEUAP1071
Class. internaz.Categoria IUCN III: monumento naturale
StatiItalia Italia
RegioniLazio Lazio
ProvinceRoma Roma
ComuniCerveteri
Ladispoli
Superficie a terra43,00 ha
Provvedimenti istitutiviD.P.G.R. 613, 24.03.97
GestoreCittà metropolitana di Roma Capitale
Mappa di localizzazione

Coordinate: 41°57′46.08″N 12°02′44.16″E / 41.9628°N 12.0456°E41.9628; 12.0456

Il monumento naturale Palude di Torre Flavia è un'area naturale protetta del Lazio istituita nel 1997. Occupa una superficie di 43 ettari nei comuni di Ladispoli e Cerveteri, ed è gestita dalla città metropolitana di Roma Capitale.[1]

L'area, che si estende fino alla spiaggia, è dedicata alla vicina torre in rovina.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Alzavola, airone bianco maggiore, airone cenerino, airone rosso, albanella reale, beccaccino, canapiglia, cavaliere d'Italia, codone, combattente, cormorano, corriere piccolo, cuculo, falco di palude, fischione, folaga, fratino, frullino, gabbiano reale, garzetta, germano reale, gruccione, martin pescatore, marzaiola, merlo, mestolone, moriglione, nibbio bruno, nitticora, nutria, pantana, passero, pettegola, piro piro piccolo, porciglione, riccio comune, tarabusino, tarabuso, volpe, voltolino.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte: Ministero dell'Ambiente. Archiviato il 4 giugno 2015 in Wikiwix.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]