Monumento all'Indipendenza del Brasile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il Monumento all'Indipendenza del Brasile (in portoghese: Monumento à Independência do Brasil), o monumento dell'Ipiranga è un complesso monumentale nazionale brasiliano situato a San Paolo nel parco dell'Indipendenza, ad opera dello scultore italiano Ettore Ximenes e dell'architetto Manfredo Manfredi. Fu costruito a partire dal 1884, con i lavori che si conclusero nel 1926: tuttavia l'inaugurazione ufficiale e la contestuale apertura al pubblico erano avvenute già nel 1922, in occasione del 100º anniversario dell'Indipendenza del Brasile dal Regno di Portogallo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il monumento sorge presso il ruscello Ipiranga, nel punto in cui il 7 settembre 1822 Pietro I del Brasile proclamò l'indipendenza del paese dal Portogallo.

La Cripta Imperiale[modifica | modifica wikitesto]

Sotto il monumento è stata realizzata una cripta, all'interno della quale riposano dal 1972 le spoglie dell'imperatore Pietro I e delle sue due consorti, Maria Leopoldina d'Asburgo-Lorena e Amelia di Leuchtenberg, ivi inumate rispettivamente nel 1954 e nel 1982.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]