Montepulciano d'Abruzzo Colline Teramane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Montepulciano d'Abruzzo Colline Teramane
Dettagli
StatoItalia Italia
RegioneAbruzzo
Resa (uva/ettaro)9,5 t
Resa massima dell'uva70,0%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
12,0%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
12,5%
Estratto secco
netto minimo
25,0 g/l
Riconoscimento
TipoDOCG
Istituito con
decreto del
30/11/11  
Gazzetta Ufficiale delnº 295 del 20 dicembre 2011
Vitigni con cui è consentito produrlo
MiPAAF - Disciplinari di produzione vini[1]

Il Montepulciano d'Abruzzo Colline Teramane è un vino DOCG la cui produzione è consentita nella provincia di Teramo[1]

Zona di produzione[modifica | modifica wikitesto]

Vedi: Montepulciano d'Abruzzo Colline Teramane DOCG

Vitigni con cui è consentito produrlo[modifica | modifica wikitesto]

  • Montepulciano 90,0% - 100,0%
  • Sangiovese 0,0% - 10,0%[1]

Tecniche di produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sono idonei solo i terreni collinari o di altopiano, ad altitudine non superiore ai 550 m s.l.m.
Per i nuovi impianti e i reimpianti la densità non può essere inferiore a 3 000 ceppi/ha e sono vietate le forme di allevamento in tutto o in parte orizzontali con l'esclusione delle “pergolette aperte”.
È vietata ogni pratica di forzatura, ma consentita l'irrigazione di soccorso.
Tutte le operazioni di vinificazione debbono essere effettuate nella zona DOCG, ma sono ammesse eccezioni.
Il vino deve essere invecchiato, a partire dal 1º novembre dell'anno di vendemmia, per almeno due anni di cui almeno uno in botti di rovere o castagno e sei mesi in bottiglia.[1]

Caratteristiche organolettiche[modifica | modifica wikitesto]

  • colore: rosso rubino intenso con lievi sfumature violacee tendenti al granato con l'invecchiamento;
  • odore: profumo caratteristico, etereo, intenso;
  • sapore: asciutto, pieno, robusto, armonico e vellutato;
  • acidità totale minima: 4,50 g/l;[1]

Informazioni sulla zona geografica[modifica | modifica wikitesto]

Vedi: Montepulciano d'Abruzzo Colline Teramane DOCG

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Vedi: Montepulciano d'Abruzzo Colline Teramane DOCG

Precedentemente l'attuale disciplinare DOCG era stato:

Approvato DOC con DPR 24.05.1968 G.U. 178 - 15.07.1968
Approvato DOCG con DM 20.02.2003 G.U. 54 - 06.04.2003
Modificato con DM 30.10.2007 G.U. 266 - 15.11.2007
Modificato con DM 20.11.2009 G.U. 281 - 02.11.2009

Il precedente disciplinare approvato con decreto del 20/02/2003, pubblicato sulla gazzetta_ufficiale nº 54 del 06/06/2003, prevedeva:

  • resa_uva=9,5 t/ha
  • resa_vino=70,0%
  • titolo_uva=12,0%
  • titolo_vino=12,5%
  • estratto_secco=25,0 g/l
  • vitigno
    • Montepulciano 90.0% - 100.0% -
    • Sangiovese 0.0% - 10.0%
  • Caratteristiche organolettiche:
    • colore: rosso rubino intenso con lievi sfumature violacee tendenti al granato con l'invecchiamento.
    • odore: profumo caratteristico, etereo, intenso.
    • sapore: asciutto, pieno, robusto, armonico e vellutato.
  • Vinificazione:

Il vino doveva essere sottoposto ad un periodo di invecchiamento di due anni di cui almeno un anno in botti di rovere o di castagno, e sei mesi di affinamento in bottiglia; il periodo di invecchiamento decorreva dal primo novembre dell'annata di produzione delle uve.[2]

Abbinamenti consigliati[modifica | modifica wikitesto]

Carni nobili, cacciagione, brasato di manzo, agnello cotto al forno a legna, formaggi stagionati.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Provincia, stagione, volume in ettolitri

  • Teramo, 2007, 9.975[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e [1] Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali - Disciplinari di produzione vini
  2. ^ [2] Archiviato il 6 ottobre 2013 in Internet Archive. Strada dei vini
  3. ^ FederDOC - VQPRD d'Italia 2008 (Abruzzo) Archiviato il 30 ottobre 2010 in Internet Archive.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]