Montecarlo rosso riserva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Montecarlo
Dettagli
StatoItalia Italia
Resa (uva/ettaro)90 q
Resa massima dell'uva70,0%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
11,5%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
12,0%
Estratto secco
netto minimo
22,0‰
Riconoscimento
TipoDOC
Istituito con
decreto del
01/10/1985  
Gazzetta Ufficiale del14/05/1986,
n 110
Vitigni con cui è consentito produrlo
  • Sangiovese: 50.0% - 75.0%
  • Canaiolo Nero, Merlot, Syrah: da soli o congiuntamente nella misura minima del 15% e massima del 40%
  • Ciliegiolo, Colorino, Malvasia nera di Lecce e/o di Brindisi, Cabernet sauvignon, Cabernet franc, da soli o congiuntamente dal 10 al 30%; possono concorrere da soli o congiuntamente le uve provenienti dai vitigni a bacca bianca e/o rossa presenti nell'elenco delle varietà di vite ammesse alla produzione di uve da vino nella Regione Toscana, fino ad un massimo del 20% con esclusione dei vitigni aromatici: Aleatico, Moscato bianco, Traminer aromatico
http://catalogoviti.politicheagricole.it/scheda_denom.php?t=dsc&q=2195

Il Montecarlo rosso riserva è un vino DOC la cui produzione è consentita nella provincia di Lucca.

Caratteristiche organolettiche[modifica | modifica wikitesto]

  • colore: rosso rubino tendente al granato con l'invecchiamento.
  • odore: vinoso, intenso, caratteristico, etereo nei vini invecchiati.
  • sapore: asciutto, sapido, vellutato con l'invecchiamento.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Abbinamenti consigliati[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Provincia, stagione, volume in ettolitri

  • nessun dato disponibile
Alcolici Portale Alcolici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di alcolici