Monte Petrano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Petrano
Cagli - Monte Petrano vetta 2.jpg
Vetta del monte Petrano vista da nord
StatoItalia Italia
RegioneMarche Marche
ProvinciaPesaro e Urbino Pesaro e Urbino
ComuneCagli, Cantiano
Altezza1 162 m s.l.m.
CatenaAppennino umbro-marchigiano
Coordinate43°30′50.44″N 12°37′10.77″E / 43.514012°N 12.619659°E43.514012; 12.619659Coordinate: 43°30′50.44″N 12°37′10.77″E / 43.514012°N 12.619659°E43.514012; 12.619659
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Petrano
Petrano

Il monte Petrano (1162 m s.l.m.) fa parte dell'Appennino umbro-marchigiano e si trova nel territorio del comune di Cagli, nella provincia di Pesaro e Urbino.

Geologia e paleontologia[modifica | modifica wikitesto]

Ammoniti del Rosso Ammonitico umbro-marchigiano, da Mercati 1717

Ha rilevante interesse geologico, poiché, sia sul versante S - E (vallata del f. Burano), sia su quello N - O (Vallata del f. Bosso), è attraversato da estesi affioramenti di "Rosso Ammonitico", Giurassico inferiore; Una unità stratigrafica, o formazione, di origine marina, tipica dell'Appennino umbro-marchigiano, che viene studiata ancora oggi con notevole impegno. Pur essendo di scarsa potenza, rispetto alle unità sotto e soprastanti ("Corniola" e "Calcari a Posidonia"), è noto in tutto il mondo per i suoi fossili abbondanti e diversificati e in particolare per gli ammoniti, che sono indicatori cronologici di enorme importanza per il Giurassico.

Allegata alla voce è figurata la prima immagine dei suoi ammoniti, eseguita, tramite incisioni su rame, nel XVI secolo; la figura è presente nell'opera postuma di Michele Mercati (n. 1541 - m. 1593), stampata da Lancisi e Assalti nel 1717; titolata "Metallotheca Vaticana". Testimonia la venuta di Mercati nel luogo, invitato probabilmente Da Agostino Manni di Cantiano.

La magnifica, per il suo tempo, esecuzione, opera del tedesco Eisenhoit, delle "Lapides idiomorphoi" così chiamati allora, permette attualmente di riconoscere bene i generi e le specie: 1 - Hildoceras gr. bifrons e Hildaites praecursor, 2 - Mercaticeras umbilicatum, 3 - Mesodactylites sapphicus. Senza numero Phylloceras doderleinianum e Calliphylloceras capitanei.

È da rilevare anche che il monte dà nome ad un ammonite caratteristico del luogo, Petranoceras, il cui valore ancora non è sufficientemente affermato. Il nome significa etimologicamente "Corno del Petrano". Sembra che sia caratteristico, insieme ad altri generi e specie di ammoniti tipici dell'area geografica (Secchianoceras e Paralioceratoides), di un intervallo stratigrafico rappresentato da calcari marnosi e marne grigio - vinaccia, tra la "Corniola" e il "Rosso Ammonitico", del tutto nuovo per i fossili in ambito europeo e mondiale. Vedi discussione di questa voce.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Grazie ai forti venti che spesso soffiano nella zona i prati sulla sommità costituiscono (in certi periodi dell'anno) il posto ideale per la pratica di attività come kite buggying e land boarding che prevedono l'utilizzo di aquiloni da trazione. Sul monte infatti si svolgono anche raduni e manifestazioni organizzati dagli amanti di queste discipline.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


Geografia Portale Geografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di geografia