Monte Grammondo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Monte Grammondo
Monte Grammondo.JPG
Il monte Grammondo innevato visto da Bordighera
StatiItalia Italia
Francia Francia
RegioneLiguria Liguria
Blason région fr Provence-Alpes-Côte d'Azur.svg Provenza-Alpi-Costa Azzurra
ProvinciaImperia Imperia
Arms of Nice.svg Alpi Marittime
Altezza1 378 m s.l.m.
CatenaAlpi
Coordinate43°50′29.04″N 7°30′31.32″E / 43.8414°N 7.5087°E43.8414; 7.5087Coordinate: 43°50′29.04″N 7°30′31.32″E / 43.8414°N 7.5087°E43.8414; 7.5087
Altri nomi e significatiGrandmont
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Monte Grammondo
Monte Grammondo
Mappa di localizzazione: Alpi
Monte Grammondo
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Occidentali
Grande SettoreAlpi Sud-occidentali
SezioneAlpi Marittime e Prealpi di Nizza
SottosezionePrealpi di Nizza
SupergruppoGruppo Rocaillon-Grand Braus
GruppoCatena Braus-Razet-Grandmont
CodiceI/A-2.II-A.2

Il Monte Grammondo (Mont Grammond in francese) è una montagna delle Alpi Marittime e Prealpi di Nizza alta 1.378 m., al confine tra Italia e Francia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La montagna è formata da calcari del Giurassico (170 milioni di anni fa). Sulla cima si trova una croce e nei suoi pressi un monumento ai caduti[1]. La flora è costituita da pini d'Aleppo, lecci, ginepri ed eriche.

Inoltre è il punto più vicino al mare nell'arco alpino occidentale ad ospitare una popolazione stabile di camosci alpini, costituendo un limite geografico per la specie[2]; la stessa popolazione rupicaprina vive in una situazione di semi-isolamento, visto che le variazioni della popolazione (oltre a nascite e decessi naturali) è dovuta all'arrivo di soggetti giovani erranti, o alla loro emigrazione, dato che non vi è una totale continuità geografica con il resto della popolazione rupicaprina; questa situazione è molto preoccupante, visto che un eventuale malattia o catastrofe può distruggere la presenza della specie nel luogo.

Accesso alla cima[modifica | modifica wikitesto]

Il Grammondo è raggiungibile a piedi dagli abitati di Sospel (in territorio francese), Olivetta, Torri, San Pancrazio e Villatella (tramite il Passo del Cornà), paesi situati nella valle del Bevera, e da Castellar e Castillon, che sorgono nelle valli mentonasche, appartenenti alla Francia.

Punti di appoggio[modifica | modifica wikitesto]

A 1.010 m d'altezza, nei pressi della cima, si trova il rifugio Patrick Gambino, di proprietà del CAI di Ventimiglia, ricostruito nel 1995, con 14 posti letto[3].

Sito di interesse comunitario[modifica | modifica wikitesto]

Il Sito di interesse comunitario (SIC) "Monte Grammondo - Torrente Bevera".

Il versante italiano della montagna, assieme a buona parte del tratto italiano della vallata dal Bevera, appartiene al Sito di importanza comunitaria denominato M. Grammondo T. Bevera (codice IT 1315717).[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Montagna Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna