Monte Collon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Monte Collon
Mont Collon.jpg
Il monte Collon visto da Arolla
StatoSvizzera Svizzera
CantoneVallese Vallese
Altezza3 637 m s.l.m.
Prominenza208 m
CatenaAlpi
Coordinate45°58′35″N 7°30′16.99″E / 45.97639°N 7.50472°E45.97639; 7.50472Coordinate: 45°58′35″N 7°30′16.99″E / 45.97639°N 7.50472°E45.97639; 7.50472
Data prima ascensione31 luglio 1867
Autore/i prima ascensioneG.E. Foster con le guide Hans Baumann and Johann Kronig
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Svizzera
Monte Collon
Monte Collon
Mappa di localizzazione: Alpi
Monte Collon
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi occidentali
Grande SettoreAlpi Nord-occidentali
SezioneAlpi Pennine
SottosezioneAlpi del Grand Combin
SupergruppoCatena Gelé-Collon
GruppoCatena Blanchen-Collon
SottogruppoGruppo Blanchen-Collon
CodiceI/B-9.I-C.7.a

Il monte Collon (3.637 m s.l.m.) è una montagna svizzera delle Alpi Pennine. Si trova nel Canton Vallese al fondo della val d'Herens sopra l'abitato di Arolla.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si trova non lontano dal confine con l'Italia e dal Colle Collon, colle che collega con la Valpelline.

La prima ascensione fu compiuta il 31 luglio 1867 da G.E. Foster con le guide Hans Baumann and Johann Kronig. Gli alpinisti salirono dal versante sud-est e la cresta sud. La prima salita per la cresta ovest, l'attuale via normale, fu compiuta da Arthur Cust e Fredrick Gardiner, con le guide Johannes Knubel e Peter Knubel di Sankt Niklaus del Canton Vallese (3.8.1876).[1][2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Buscaini, p. 171
  2. ^ Christian Imboden, Berge: Beruf, Berufung, Schicksal. Die St. Niklauser Bergführer als Wegbereiter des internationalen Alpinismus, Rotten Verlag, Visp, 2013 ISBN|3-907624-48-3, p. 114

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gino Buscaini, Alpi Pennine, vol. II, Guida dei Monti d'Italia, Milano, Club Alpino Italiano e Touring Club Italiano, 1970.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Il monte Collon visto da punta Kurz (in secondo piano). A sinistra ed in primo piano l'Evêque.
Controllo di autoritàVIAF (EN237031244 · GND (DE4824891-5