Monte Cerignone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Monte Cerignone
comune
Monte Cerignone – Stemma Monte Cerignone – Bandiera
Monte Cerignone – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Marche.svg Marche
ProvinciaProvincia di Pesaro e Urbino-Stemma.png Pesaro e Urbino
Amministrazione
SindacoCarlo Chiarabini (lista civica) dal 26-5-2014 (2º mandato dal 27-5-2019)
Territorio
Coordinate43°50′28″N 12°24′46″E / 43.841111°N 12.412778°E43.841111; 12.412778 (Monte Cerignone)
Altitudine528 m s.l.m.
Superficie18,24 km²
Abitanti637[1] (31-10-2020)
Densità34,92 ab./km²
FrazioniValle di Teva
Comuni confinantiMacerata Feltria, Mercatino Conca, Montecopiolo (RN), Monte Grimano Terme, Sassocorvaro Auditore, Tavoleto
Altre informazioni
Cod. postale61010
Prefisso0541
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT041031
Cod. catastaleF467
TargaPU
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)[2]
Cl. climaticazona E, 2 499 GG[3]
Nome abitanticerignonesi
Patronosan Biagio
Giorno festivo3 febbraio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Monte Cerignone
Monte Cerignone
Monte Cerignone – Mappa
Posizione del comune di Monte Cerignone nella provincia di Pesaro e Urbino
Sito istituzionale

Monte Cerignone (Monzerignòn in romagnolo o Mont Cerignòn in dialetto gallo-piceno[4]) è un comune italiano di 637 abitanti[1] della provincia di Pesaro e Urbino nelle Marche.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio comunale include un'exclave, identificabile nella frazione di Valle di Teva, compresa tra i comuni di Macerata Feltria, Mercatino Conca, Sassocorvaro Auditore e l'exclave di Tavoleto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il borgo è citato nel 962 come possesso di Ulderico di Carpegna. Dai Montefeltro venne fortificato nel sec. XII. Sebbene abbia subito alcune brevi dominazioni (tra cui i Malatesta nel sec. XV), rimase possesso dei signori di Urbino, e seguì le vicende storiche di questo ducato.[5]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Di notevole interesse è la Rocca Feltresca eretta nel sec. XII e ristrutturata nel 1478 con l'intervento dell'architetto senese Francesco di Giorgio Martini per volere del duca Federico III da Montefeltro. Ai piedi della rocca si trova palazzo Begni, edificio rinascimentale.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Tutti gli anni, nel secondo fine settimana di luglio, hanno luogo le Giornate Medioevali, con giochi, piatti tipici della tradizione, bancarelle, spettacoli di ogni tipo (dal volo dei falchi ai mangia fuoco) e il "Palio dell'Uovo". Nel 2019 si è celebrata la XX edizione.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
28 giugno 1985 24 maggio 1990 Giovanni Lazzarini Partito Comunista Italiano Sindaco [7]
25 maggio 1990 23 aprile 1995 Michele Maiani Partito Comunista Italiano
Partito Democratico della Sinistra
Sindaco [7]
24 aprile 1995 13 giugno 1999 Michele Maiani Partito Democratico della Sinistra Sindaco [7]
14 giugno 1999 12 giugno 2004 Michele Maiani Centro-sinistra Sindaco [7]
13 giugno 2004 7 giugno 2009 Davide Giorgio Giorgini Insieme per Montecerignone (Centro-sinistra) Sindaco [7]
8 giugno 2009 25 maggio 2014 Davide Giorgio Giorgini Insieme per Montecerignone (Centro-sinistra) Sindaco [7]
26 maggio 2014 26 maggio 2019 Carlo Chiarabini Insieme per Montecerignone Sindaco [7]
27 maggio 2019 in carica Carlo Chiarabini Insieme per Montecerignone Sindaco [8]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Il falconiere è impegnato in un momento di spettacolo durante una Giornata Medioevale del 2009

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

L'A.S.D. A.C. Monte Cerignone Valconca è la squadra di calcio del paese e milita in 2ª Categoria, Girone A Marche. I colori sociali della divisa sono il Giallo e il Verde.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 ottobre 2020 (dato provvisorio).
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Emilio Rosetti, La Romagna: geografia e storia, Capriolo e Massimino, 1893, p. 471.
  5. ^ Mónte Cerignóne | Sapere.it, su www.sapere.it. URL consultato il 9 agosto 2021.
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  7. ^ a b c d e f g http://amministratori.interno.it/
  8. ^ Risultati – Elezioni comune di Monte Cerignone, su elezioni.repubblica.it, repubblica.it, 27 maggio 2019. URL consultato il 28 maggio 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN239203100