Monte Bo di Valsesia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bo di Valsesia
Bo di valsesia da testone tre alpi sfondo monterosa.jpg
La montagna vista dal Testone delle Tre Alpi (sullo sfondo a sinistra il Rosa)
StatoItalia Italia
RegionePiemonte Piemonte
ProvinciaVercelli Vercelli
Altezza2 071 m s.l.m.
CatenaAlpi
Coordinate45°44′45.6″N 8°01′19.2″E / 45.746°N 8.022°E45.746; 8.022Coordinate: 45°44′45.6″N 8°01′19.2″E / 45.746°N 8.022°E45.746; 8.022
Altri nomi e significatiBo Valsesiano[1]
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Bo di Valsesia
Bo di Valsesia
Mappa di localizzazione: Alpi
Monte Bo di Valsesia
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Occidentali
Grande SettoreAlpi Nord-occidentali
SezioneAlpi Pennine
SottosezioneAlpi Biellesi e Cusiane
SupergruppoAlpi Biellesi
GruppoCatena Monte Bo-Barone
SottogruppoCostiera Talamone-Barone
CodiceI/B-9.IV-A.2.a

Il monte Bo di Valsesia (2.071 m s.l.m.) è una montagna delle Alpi Pennine. È situata in Valsesia (VC), sul confine tra i territori comunali di Piode e Rassa.[2]

Toponimo[modifica | modifica wikitesto]

Vari studiosi affermano che il nome Bo deriverebbe da Boso o Bioso, toponimo quest'ultimo che a fine Ottocento era ancora in uso in Valsesia[3]. Il geografo Giovanni Marinelli, oltre a prendere atto come Bioso venisse usato in Valsesia per indicare il Monte Rosa nel suo complesso, scrisse che il nome « molto evidentemente corrisponde al Monboso, ricordato, e forse in parte salito da Leonardo da Vinci »[4]. Nella citazione leonardesca tale toponimo venne però forse utilizzato dall'autore per riferirsi ai soli contrafforti sud-orientali del Rosa.[5]

Oltre al Bo di Valsesia esiste anche una più nota Cima di Bo, situata a non molti km di distanza.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La madonnina sulla cima

La montagna si trova sulla cresta spartiacque che divide la val Sorba dalla conca di Meggiana, bacini entrambi tributari dal ramo principale della Valsesia. Tale crinale si origina dal Testone delle Tre Alpi, dal quale il Bo è separato da un colletto denominato Colma Colora o Bocchetta del Bo (2.023 m s.l.m.).[6]' Il panorama dalla vetta della montagna è interessante in particolare verso il Gruppo del Rosa e il solco principale della Valsesia.

Sulla cima, oltre ad una statua della Madonna, si trova il punto geodetico trigonometrico dell'IGM denominato Monte Bo di Valsesia (cod. 030008).[7]

Accesso alla cima[modifica | modifica wikitesto]

Il Bo di Valsesia può essere raggiunto per sentiero a partire dalla strada che collega Piode con l'Alpe Meggiana e che transita per l'Alpe Pizzo. Si può anche salire per l'ampia cresta nord partendo dalla Colma Colora, che a sua volta si può raggiungere a piedi dall'alpe Meggiana (segnavia CAI 41a, codice catasto 241a) o dall'alpe Sorbella (segnavia CAI52c, codice catasto252c)[8]. La montagna è inoltre collegata da un altro sentiero (segnavia n. 44) al Testone delle Tre Alpi, dal quale dista circa mezz'ora di cammino.[8]

Il Bo è anche la meta di un impegnativo itinerario per mountain bike con partenza da Rassa e che transita per l'Alpe Selvaccia.[1]

Punti d'appoggio[modifica | modifica wikitesto]

  • Rifugio privato Alpe Meggiana

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Monte Bo Valsesiano: magiche atmosfere... , itinerario ciclistico su www.salitomania.it (consultato nel settembre 2013)
  2. ^ Carta Tecnica Regionale raster 1:10.000 (vers.3.0) della Regione Piemonte - 2007
  3. ^ Leonardo da Vinci e le Alpi, Gustavo Uzielli; ed. G. Candeletti, 1890
  4. ^ La Terra, vol. IV, Milano, 1894, citato in L'andata di Leonardo da Vinci al Monboso oggi Monte Rosa e la teoria dell'azzurro del cielo, Virgilio Ricci; pagina 25; ed. Arti grafiche Fratelli Palombi, 1977, on-line su google books (consultato nel settembre 2013)
  5. ^ L'andata di Leonardo da Vinci al Monboso oggi Monte Rosa e la teoria dell'azzurro del cielo, ed. Arti grafiche Fratelli Palombi, 1977
  6. ^ Monte Bo di Valsesia - Testone Tre Alpi , scheda a cura del CAI di Varallo, on-line su (consultato nel settembre 2013)
  7. ^ Punti Geodetici, servizio dell'IGM on-line su www.igmi.org Archiviato il 5 giugno 2012 in Internet Archive. (consultato nel settembre 2013)
  8. ^ a b Colma Colora , scheda a cura del CAI di Varallo, on-line su [1] (consultato nel settembre 2013)

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]