Montagne d'Oro dell'Altaj

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 50°28′N 86°00′E / 50.466667°N 86°E50.466667; 86

UNESCO white logo.svg Bene protetto dall'UNESCO
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Montagne d'Oro dell'Altai
(EN) Golden Mountains of Altai
2006-07 altaj belucha.jpg
TipoNaturale
CriterioC (x)
PericoloNessuna indicazione
Riconosciuto dal1998
Scheda UNESCO(EN) Scheda
(FR) Scheda

Le Montagne d'Oro dell'Altai sono un patrimonio dell'umanità dell'UNESCO situato nella Russia asiatica, ai confini con la Cina e il Kazakistan, che ricopre un'area di 16.175 km². L'Altai russo fa parte di un sistema di montagne asiatiche, al quale appartengono anche l'Altai della Mongolia e l'Altai del Gobi. In totale sono tre i diversi territori che rientrano nel patrimonio mondiale dell'umanità, tutti nella repubblica russa dell'Altay: la riserva naturale dell'Altai e una zona che circonda il lago Teleckoe, lungo circa 80 km, la riserva naturale di Katun e la zona circostante il monte Belukha, e l'altopiano di Ukok. Dalla steppa fino alla vegetazione alpina, nella regione dell'Altai si trovano probabilmente i paesaggi più vari di tutta la Siberia centrale.[1] La flora infatti è vastissima: vi sono oltre 2000 specie identificate, tra cui 212 specie endemiche. La fauna è caratterizzata dai tipici animali siberiani. Vivono in queste zone più di 70 specie di mammiferi, 300 di uccelli, 11 di rettili e anfibi, e oltre 20 di pesci. Alcuni mammiferi locali e molti uccelli sono specie a rischio, come l'aquila reale, l'aquila imperiale e il leopardo delle nevi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Golden Mountains of Altai, UNESCO. URL consultato il 31 luglio 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]