Montagne d'Oro dell'Altaj

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 50°28′N 86°00′E / 50.466667°N 86°E50.466667; 86

Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Montagne d'Oro dell'Altai
(EN) Golden Mountains of Altai
2006-07 altaj belucha.jpg
Tipo Naturale
Criterio C (x)
Pericolo Nessuna indicazione
Riconosciuto dal 1998
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

Le Montagne d'Oro dell'Altai sono un patrimonio dell'umanità dell'UNESCO situato nella Russia asiatica, ai confini con la Cina e il Kazakistan, che ricopre un'area di 16.175 km². L'Altai russo fa parte di un sistema di montagne asiatiche, al quale appartengono anche l'Altai della Mongolia e l'Altai del Gobi. In totale sono tre i diversi territori che rientrano nel patrimonio mondiale dell'umanità, tutti nella repubblica russa dell'Altay: la riserva naturale dell'Altai e una zona che circonda il lago Teleckoe, lungo circa 80 km, la riserva naturale di Katun e la zona circostante il monte Belukha, e l'altopiano di Ukok. Dalla steppa fino alla vegetazione alpina, nella regione dell'Altai si trovano probabilmente i paesaggi più vari di tutta la Siberia centrale.[1] La flora infatti è vastissima: vi sono oltre 2000 specie identificate, tra cui 212 specie endemiche. La fauna è caratterizzata dai tipici animali siberiani. Vivono in queste zone più di 70 specie di mammiferi, 300 di uccelli, 11 di rettili e anfibi, e oltre 20 di pesci. Alcuni mammiferi locali e molti uccelli sono specie a rischio, come l'aquila reale, l'aquila imperiale e il leopardo delle nevi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Golden Mountains of Altai, UNESCO. URL consultato il 31 luglio 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]