Monorotaia Palm Jumeirah

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monorotaia Palm Jumeirah
Servizio di trasporto pubblico
Palm Jumeirah monoral at dusk in Dubai United Arab Emirates.jpg
La monorotaia e sulla sfondo Dubai Marina
Tipo monorotaia
Stati Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti
Città Dubai
Inizio Atlantis Aquaventure
Fine Gateway
Apertura 2009
Gestore Serco Group
N. stazioni e fermate 2
Lunghezza 5,45 km
Velocità media 35 km/h
Tracciato della linea
Trasporto pubblico

La monorotaia Palm Jumeirah è una linea di monorotaia del tipo ferrovia a sella di Dubai che collega l'isola artificiale di Palm Jumeirah alla terraferma, con ulteriori estensioni previste per raggiungere la linea rossa della metropolitana di Dubai.[1] È la prima monorotaia del Medio Oriente.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La costruzione della linea, lunga 5,45 chilometri, iniziò nel marzo 2006, sotto la supervisione della Marubeni Corporation.[1] Venne completata nel luglio 2008 e il collaudo iniziò nel novembre dello stesso anno. L'apertura, originariamente prevista per dicembre 2008, è stata in seguito ritardata al 30 aprile 2009.[3][4] La linea è attualmente gestita dalla Serco.[5]

Il budget per il progetto era di circa di 400 milioni di dollari, con in aggiunta altri 190 milioni di dollari per il prolungamento di circa 2 chilometri verso la metropolitana di Dubai.[6] Altre fonti parlano invece di un budget di circa 1,1 miliardi di dollari.[7] Attualmente un viaggio sulla monorotaia costa 15 Dirham per la sola andata, o 25 Dirham per andata e ritorno.

Tecnologia[modifica | modifica wikitesto]

La monorotaia Palm Jumeirah utilizza la tecnologia di Hitachi Monorail. La linea ha una capacità di 40.000 passeggeri al giorno, con una frequenza di tre minuti nelle ore di punta e di ogni 15 o 20 minuti nelle ore di morbida.[1][2] Tuttavia, l'utenza effettiva media della linea durante la prima settimana era di circa 600 passeggeri al giorno, e la monorotaia era "praticamente vuota".[8][9]

Le opere elettromeccaniche sono state svolte da ETA in joint venture con Hitachi.

Stazioni[modifica | modifica wikitesto]

Sono presenti quattro fermate, di cui tre nell'isola artificiale a forma di palma e una sulla terraferma:

  • Atlantis Aquaventure (Hotel Atlantis)
  • Palm Mall (in origine Trump Plaza) - ancora chiusa al pubblico
  • Trump Tower - ancora chiusa al pubblico (Trump International Hotel and Tower)
  • Gateway - (Gateway Towers) - interscambio con la tranvia di Dubai

Stazioni future:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Middle East's first monorail to start services in Palm Jumeirah by April, Gulf News, 7 agosto 2008. URL consultato l'11 agosto 2008.
  2. ^ a b (EN) ME's 1st monorail to begin services in April, MENAFN.com, 8 agosto 2008. URL consultato l'11 agosto 2008.
  3. ^ (EN) Palm monorail hit by four-month delay, ArabianBusiness.com, 22 luglio 2008. URL consultato l'11 agosto 2008.
  4. ^ (EN) Articolo di Khaleej Times
  5. ^ (EN) article in Railway Gazette
  6. ^ (EN) Quiet please for region’s first monorail, ArabianBusiness.com, 7 aprile 2007. URL consultato l'11 agosto 2008.
  7. ^ (EN) Nice and Easy, but Fares Not So Fair, Khaleejtimes.com, 7 maggio 2009. URL consultato il 27 agosto 2010.
  8. ^ (EN) Sarah Blackman, Dubai's new Palm Monorail proves popular, ConstructionWeekOnline.com, 6 maggio 2009. URL consultato il 27 agosto 2010.
  9. ^ (EN) Palm monorail: Where are the passengers? - XPRESS (United Arab Emirates), Encyclopedia.com, 27 maggio 2009. URL consultato il 27 agosto 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti