Monorotaia Palm Jumeirah

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Monorotaia Palm Jumeirah
Servizio di trasporto pubblico
Palm Jumeirah monoral at dusk in Dubai United Arab Emirates.jpg
La monorotaia e sulla sfondo Dubai Marina
Tipomonorotaia
StatiEmirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti
CittàDubai
InizioAtlantis Aquaventure
FineGateway
Apertura2009
 
GestoreSerco Group
 
N. stazioni e fermate4
Lunghezza5,45 km
Velocità media35 km/h
Mappa Monorotaia Palm Jumeirah.png
Trasporto pubblico

La monorotaia Palm Jumeirah è una linea di monorotaia del tipo ferrovia a sella di Dubai che collega l'isola artificiale di Palm Jumeirah alla terraferma, con ulteriori estensioni previste per raggiungere la linea rossa della metropolitana di Dubai.[1] È la prima monorotaia del Medio Oriente.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La costruzione della linea, lunga 5,45 chilometri, iniziò nel marzo 2006, sotto la supervisione della Marubeni Corporation.[1] Venne completata nel luglio 2008 e il collaudo iniziò nel novembre dello stesso anno. L'apertura, originariamente prevista per dicembre 2008, è stata in seguito ritardata al 30 aprile 2009.[3][4] La linea è attualmente gestita dalla Serco.[5]

Il budget per il progetto era di circa di 400 milioni di dollari, con in aggiunta altri 190 milioni di dollari per il prolungamento di circa 2 chilometri verso la metropolitana di Dubai.[6] Altre fonti parlano invece di un budget di circa 1,1 miliardi di dollari.[7] Attualmente un viaggio sulla monorotaia costa 15 Dirham per la sola andata, o 25 Dirham per andata e ritorno.

Tecnologia[modifica | modifica wikitesto]

La monorotaia Palm Jumeirah utilizza la tecnologia di Hitachi Monorail. La linea ha una capacità di 40.000 passeggeri al giorno, con una frequenza di tre minuti nelle ore di punta e di ogni 15 o 20 minuti nelle ore di morbida.[1][2] Tuttavia, l'utenza effettiva media della linea durante la prima settimana era di circa 600 passeggeri al giorno, e la monorotaia era "praticamente vuota".[8][9]

Le opere elettromeccaniche sono state svolte da ETA in joint venture con Hitachi.

Stazioni[modifica | modifica wikitesto]

Sono presenti quattro fermate, di cui tre nell'isola artificiale a forma di palma e una sulla terraferma:

  • Atlantis Aquaventure (Hotel Atlantis)
  • Palm Mall (in origine Trump Plaza) - ancora chiusa al pubblico
  • Trump Tower - ancora chiusa al pubblico (Trump International Hotel and Tower)
  • Gateway - (Gateway Towers) - interscambio con la tranvia di Dubai

Stazioni future:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Middle East's first monorail to start services in Palm Jumeirah by April, su archive.gulfnews.com, Gulf News, 7 agosto 2008. URL consultato l'11 agosto 2008 (archiviato dall'url originale il 16 luglio 2009).
  2. ^ a b (EN) ME's 1st monorail to begin services in April, su menafn.com, 8 agosto 2008. URL consultato l'11 agosto 2008 (archiviato dall'url originale l'11 giugno 2011).
  3. ^ (EN) Palm monorail hit by four-month delay, su arabianbusiness.com, 22 luglio 2008. URL consultato l'11 agosto 2008 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2008).
  4. ^ (EN) Articolo di Khaleej Times
  5. ^ (EN) article in Railway Gazette
  6. ^ (EN) Quiet please for region’s first monorail, su arabianbusiness.com, 7 aprile 2007. URL consultato l'11 agosto 2008.
  7. ^ (EN) Nice and Easy, but Fares Not So Fair, su khaleejtimes.com, 7 maggio 2009. URL consultato il 27 agosto 2010.
  8. ^ (EN) Sarah Blackman, Dubai's new Palm Monorail proves popular, su constructionweekonline.com, 6 maggio 2009. URL consultato il 27 agosto 2010.
  9. ^ (EN) Palm monorail: Where are the passengers? - XPRESS (United Arab Emirates), su encyclopedia.com, 27 maggio 2009. URL consultato il 27 agosto 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Storia della monorotaia, su asiatraveltips.com. URL consultato il 12 maggio 2009 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2008).
  Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti