Monica la Mitraille

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monica la Mitraille
Monica la Mitraille.jpg
Gérald e Monica interpretati
da Roy Dupuis e Céline Bonnier
Titolo originaleFrancese: Monica la Mitraille
Inglese: Machine Gun Molly
Paese di produzioneCanada
Anno2004
Durata125 min Ontario - 122 min Québec
Generedrammatico
RegiaPierre Houle
SceneggiaturaLuc Dionne e Sylvain Guy
FotografiaÉric Cayla
MontaggioGaétan Huot
Effetti specialiLouis Craig
MusicheMichel Cusson
ScenografiaLuc Dionne e Sylvain Guy
Interpreti e personaggi
Premi
1 Vittoria e 6 Nomination al Genie Awards 2004

Monica la Mitraille è un film tratto ed adattato dal romanzo del 1997 di Georges-Hébert Germain basato sulla vita reale di Monique Sparvieri, una nota ladra di banche Québecoise degli anni sessanta. Il film è stato distribuito il 30 aprile 2004, è diretto da Pierre Houle, prodotto da Lorraine Richard e Luc Martineaue e distribuito da Alliance Atlantis.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film racconta la vita di Monique Sparvieri, interpretata dall'attrice canadese Céline Bonnier, figlia maggiore di una famiglia disagiata di origine Italiana che vive nel centro sud di Montréal. Monica si ripromette di trovare il modo per uscire dalla miseria in cui versa. Impara ed eredita il talento negli affari dal padre Théo e coinvolgendo i suoi amanti si fa strada nell'ambiente criminale. Dal suo primo marito, Michael, ha due figli, ma in seguito, abbandonata dall'amore della sua vita, Monica, si ritrova nuovamente sola quando il suo secondo marito, Gaston dal quale ha un altro figlio, viene condannato a dieci anni di prigione. Mentre la maggior parte delle donne della sua età ancora sognano il principe azzurro, Monica prende in mano il suo destino e passa così alla storia per una serie di audaci furti, in alcune banche, organizzati con il suo ultimo amante, un autista di taxi, Gaston Lussier, interpretato dall'attore canadese Roy Dupuis. Monica travolta dalla passione e dal successo non ha timore di nulla e di nessuno ed è pronta a rischiare molto, anche la vita, purché i suoi figli non si debbano mai trovare nelle sue stesse condizioni di vita.

Premi e Nomination[modifica | modifica wikitesto]

Genie Awards, 2004[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema