Money for Nothing (singolo Dire Straits)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Money for Nothing
ArtistaDire Straits
FeaturingSting
Tipo albumSingolo
Pubblicazione21 giugno 1985
Durata8:26
Album di provenienzaBrothers in Arms
GenereRock
EtichettaVertigo (UK)
Warner Bros (US)
ProduttoreMark Knopfler, Neil Dorfsman
Registrazione1984
Certificazioni
Dischi d'oroCanada Canada[1]
(vendite: 50 000+)
Italia Italia[2]
(vendite: 25 000+)
Regno Unito Regno Unito[3]
(vendite: 400 000+)
Dire Straits - cronologia
Singolo precedente
(1985)
Singolo successivo
(1985)

Money for Nothing è un brano musicale del gruppo rock inglese Dire Straits che fa parte dell'album Brothers in Arms. La canzone è stata scritta in collaborazione tra Mark Knopfler e Sting: è proprio quest'ultimo a cantare l'introduzione e i cori; la voce di Sting, la cui linea vocale riprende quella del brano dei Police Don't Stand So Close to Me, si sente anche nel ritornello[4].

Il singolo ha raggiunto la prima posizione nella Billboard Hot 100 per tre settimane ed in Canada, la quarta in Nuova Zelanda, Australia e Regno Unito, la sesta in Irlanda e la settima in Austria.

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Il riff di chitarra della canzone è stato eseguito da Mark Knopfler con una Gibson Les Paul collegata a un amplificatore Laney[5]; il produttore Neil Dorfsman ha svelato che ciò venne fatto nel tentativo di ottenere un "sound alla ZZ Top"[5]. La rivista Rolling Stone lo colloca al 27º posto nella classifica dei 100 migliori riff di tutti i tempi.

Il testo del brano condanna gli eccessi delle rockstar e il loro stile di vita svagato rispetto a quello dei veri lavoratori[5]. Knopfler lo scrisse dopo aver sentito i corrieri di un grande magazzino a New York lamentarsi del loro lavoro mentre guardavano MTV[5].

Sting aiutò Knopfler a completare il brano, accettando di non comparire tra gli autori, tuttavia la casa discografica gli impedì di fare ciò per via della somiglianza dei cori con Don't Stand So Close to Me dei Police[5].

Esecuzioni dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

I Dire Straits hanno eseguito il brano insieme a Sting in due occasioni particolari: il Live Aid (13 luglio 1985) e il Concerto tributo per i 70 anni di Nelson Mandela (11 giugno 1988), entrambe le volte al Wembley Stadium di Londra.

Il 15 settembre 1997, durante il concerto Music for Montserrat, il pezzo è stato eseguito da Mark Knopfler alla chitarra solista avvalendosi di Sting ai cori, Eric Clapton alla chitarra ritmica e Phil Collins alla batteria.

Tracce[6][modifica | modifica wikitesto]

  1. Money for Nothing
  2. One World
  3. So Far Away

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip del brano è stato diretto da Steve Barron ed è ricordato per essere uno dei primi a fare utilizzo della CGI[7]. Inizialmente Mark Knopfler non era molto convinto dell'idea del video, ma dovette comunque accettare per via delle pressioni della casa discografica[7]. Ian Pearson e Gavin Blair crearono le animazioni usando un sistema Bosch FGS-4000 CGI[8] e un Quantel Paintbox.[9] Il video mischia sequenze di animazione digitale con immagini dei Dire Straits in concerto, parzialmente ritoccate al rotoscopio con colori brillanti al neon, come tra l'altro ripreso nella copertina della raccolta omonima.

Il video inizia in stile cartone animato con una TV che trasmette la sigla di MTV e subito dopo si vede un uomo che si siede su una poltrona a guardare la televisione: è qui, da dentro la TV, che incomincia il video con il batterista e, poco prima del riff iniziale, lo spettatore viene risucchiato dal televisore. A questo punto vi è un ingrandimento sulla chitarra e su Mark Knopfler col suo fingerpicking che suona il riff iniziale e vari ingrandimenti su chitarre, tastiere, batteria, fino a che si arriva in un magazzino con due facchini che cantano e intanto sugli schermi del magazzino si vede la band suonare e circa a metà canzone essere a provare per un concerto, ma la canzone continua sempre fino a che i facchini cantano ma sembra che vogliano intraprendere un discorso e mentre parla uno dei facchini si congela e l'altro lo mette nel microonde in una pentola e la pentola girando nelle pareti farà vedere la band suonare. A questo punto incomincia a cantare Knopfler e l'uomo viene espulso dalla TV e rimandato sulla poltrona a guardare il video dei Dire Straits e viene l'altro facchino che si mette davanti alla TV impedendo all'altro di guardare. La telecamera cambia angolazione e punta su un cane della stanza che si addormenta.

Il videoclip è stato stato il primo ad essere stato trasmesso su MTV Europe il 1º agosto 1987.[10]

Parodie[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1989 "Weird Al" Yankovic fece di Money For Nothing l'oggetto di una delle sue cover parodistiche intitolata Money for Nothing/Beverly Hillbillies*.

Censura[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2011 l'authority per le trasmissioni radiotelevisive canadese ne ha vietata la trasmissione radio poiché contiene nel testo la parola "faggot", termine poco gentile per definire un omosessuale[11]. Questo fatto ha suscitato anche molte perplessità tra i fans i quali hanno ritenuto eccessiva questa cosa soprattutto dopo ben 25 anni dall'uscita del singolo. Il 1º settembre 2011 il divieto è stato ritirato, e le radio hanno ricominciato a suonare il pezzo[12].

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1985) Posizione
massima
Australia[13] 4
Austria[14] 7
Belgio (Fiandre)[14] 38
Canada[15] 1
Finlandia[16] 12
Francia[17] 6
Germania[14] 19
Irlanda[18] 6
Nuova Zelanda[14] 4
Paesi Bassi[14] 35
Regno Unito[19] 4
Spagna[20] 25
Stati Uniti[21] 1
Stati Uniti (mainstream rock)[21] 1
Svizzera[14] 22

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 14 febbraio 2016.
  2. ^ Certificazioni, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 15 novembre 2017.
  3. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. URL consultato il 14 febbraio 2016.
  4. ^ CLASSIC TRACKS: Dire Straits 'Money For Nothing' - Producers: Mark Knopfler, Neil Dorfsman
  5. ^ a b c d e Money For Nothing by Dire Straits, songfacts.com. URL consultato il 25 settembre 2014.
  6. ^ (EN) Money for Nothing, su AllMusic, All Media Network.
  7. ^ a b (EN) D. Knight, Money For Nothing: The Beginnings of CGI [collegamento interrotto], in Promo Magazine, settembre 2006.
  8. ^ (EN) Dire Straits – Money for nothing [version 2], mvdbase.com. URL consultato il 23 luglio 2014.
  9. ^ (EN) Liam Allen, Adam Ant to Michael Jackson: Shaping the MTV landscape, BBC News Online, 29 novembre 2010.
  10. ^ Dire Straits: la bibliografia
  11. ^ TV.repubblica.it
  12. ^ BBC News - Canada lifts radio ban on Dire Straits song
  13. ^ David Kent, Australian Chart Book 1970–1992, Australian Chart Book, St Ives, N.S.W, 1993, ISBN 0-646-11917-6.
  14. ^ a b c d e f (NL) Dire Straits - Money for Nothing, Ultratop. URL consultato il 19 maggio 2015.
  15. ^ (EN) Top Singles (PDF), su Collectionscanada.gc.ca, Library and Archives Canada. URL consultato il 19 maggio 2015.
  16. ^ (FI) Timo Pennanen, Sisältää hitin - levyt ja esittäjät Suomen musiikkilistoilla vuodesta 1972, 1ª ed., Helsinki, Kustannusosakeyhtiö Otava, 2006, ISBN 978-951-1-21053-5.
  17. ^ (FR) Accès direct à ces Artistes, Infodisc.fr. URL consultato il 19 maggio 2015. Selezionare "DIRE STRAITS" e premere "OK".
  18. ^ (EN) Database, The Irish Chart. URL consultato il 19 maggio 2015.
  19. ^ (EN) Official Singles Chart Top 100: 04 August 1985 - 10 August 1985, Official Charts Company. URL consultato il 19 maggio 2015.
  20. ^ (ES) Fernando Salaverri, Sólo éxitos: año a año, 1959–2002, 1ª ed., Spagna, Fundación Autor-SGAE, settembre 2005, ISBN 84-8048-639-2.
  21. ^ a b (EN) Dire Straits - Chart history, Billboard. URL consultato il 19 maggio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock