Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Monarchia federale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Una monarchia federale è una federazione di Stati con un singolo monarca in qualità di capo di Stato dell'intera federazione, ma in cui sono presenti altri monarchi, o forme di governo non monarchiche, negli Stati che ne fanno parte.

Origine del termine[modifica | modifica wikitesto]

Il termine fu coniato nel 1863 dal politico e storico Edward Augustus Freeman, nella sua Storia del governo federale. Freeman era convinto che una monarchia federale fosse possibile solo in teoria.[1]

Monarchie federali[modifica | modifica wikitesto]

Nel passato[modifica | modifica wikitesto]

Un esempio storicamente importante di monarchia federale è l'Impero tedesco (1871-1918). Il capo di Stato della federazione era un monarca, l'Imperatore tedesco, che era anche il sovrano dello Stato federato più esteso, il Regno di Prussia, mentre gli altri Stati costituenti, come il Regno di Baviera, di Sassonia o del Württemberg, mantenevano i propri sovrani e i propri eserciti. Oltre alle complessivamente 23 monarchie federate dell'impero c'erano anche tre città-Stato repubblicane, Amburgo, Brema e Lubecca, e l'Alsazia-Lorena, sotto il controllo diretto dell'Imperatore.

Il concetto di monarchia federale è stato oggetto di dibattiti politici in Italia e in Austria-Ungheria nel XIX secolo e in Iugoslavia nel XX secolo, senza mai sfociare in applicazioni reali. Ad esempio l'italia prima dell'Unità era composta da numerosi Stati di vario genere (regni, ducati, repubbliche, etc.). L'Austria invece era storicamente un singolo Stato nonostante il gran numero di gruppi etnici al suo interno suggerissero una monarchia federale, proposta avanzata da Francesco Ferdinando. La Iugoslavia era in una situazione simile all'Italia, essendo stata inoltre per lungo tempo territorio dell'Austria e dell'Impero ottomano.

Nel presente[modifica | modifica wikitesto]

Negli ultimi anni il Regno di Spagna è stato spesso classificato come monarchia federale, nonostante non sia ufficialmente designato come tale. Il Regno del Belgio è uno Stato federale dal 1993.[2] Il Canada e l'Australia sono entrambi monarchie federali e condividono lo stesso monarca.[3][4] In entrambi i casi il sovrano è rappresentato a livello nazionale da un Governatore generale, mentre un luogotenente governatore (per le province Canadesi) o un governatore (per gli Stati australiani).

Attualmente il concetto di monarchia federale è più facilmente identificabile negli Emirati Arabi Uniti e in Malesia.[5] In entrambe le Nazioni infatti il capo di Stato della federazione è scelto tra i capi, sceicchi e sultani rispettivamente, che governano gli Stati costituenti.

Elenco di monarchie federali[modifica | modifica wikitesto]

Nazione Nome ufficiale Suddivisioni Capo di Stato
Australia Australia Commonwealth dell'Australia Stati e territori Regina o Re
Belgio Belgio Regno del Belgio Regioni e Comunità Re o Regina
Canada Canada Canada Province e territori Regina o Re
Malesia Malesia Malesia Stati e territori federali Yang di-Pertuan Agong
Saint Kitts e Nevis Saint Kitts e Nevis Federazione di Saint Kitts e Nevis Parrocchie Regina o Re
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Emirati Presidente

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ E.A. Freeman, History of Federal Government, pp. 96-100. Disponibile su google books.
  2. ^ Ronald L. Watts, Comparing Federal Systems. McGill-Queen's University Press, 2003. ISBN 0-88911-835-3
  3. ^ Victoria, Constitution Act, 1867, Preamble, Westminster, Queen's Printer, 29 March 1867. URL consultato il 21 maggio 2009.
  4. ^ Victoria, Commonwealth Of Australia Constitution Act, Preamble, Westminster, Queen's Printer, 9 July 1900. URL consultato il 21 maggio 2009 (archiviato dall'url originale il 20 maggio 2009).
  5. ^ Tommy Thomas, "Is Malaysia an Islamic State?" 2005.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]