Molletta da bucato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La molletta da bucato è un oggetto usato per assicurare a un filo, o a un apposito sostegno, i vestiti appesi per l'asciugatura dopo il lavaggio.

Ne esistono diversi tipi, realizzati in diversi materiali, generalmente legno o plastica, un modello recente è realizzato interamente in inox.

Design[modifica | modifica sorgente]

Molletta in legno a un solo pezzo.
Esemplare in plastica (2 pezzi) e molla di richiamo in metallo.

Oggi, le mollette da bucato sono fabbricate in maniera molto economica mediante due rebbi plastici o legnosi interconnessi, tra i quali è spesso piazzata una piccola molla in prossimità del fulcro. Questo modello fu inventato nel 1853 da David M. Smith di Springfield, Vermont.[1] Grazie a un meccanismo di leva, quando i due rebbi vengono stretti all'estremità superiore della molletta, le altre estremità si divaricano: con il rilascio della molletta le due estremità inferiori si richiudono, fornendo la forza necessaria ad assicurare la tenuta del tessuto sul supporto.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The Better Clothespin

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]