Moliendo café/Chi sarà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Moliendo café/Chi sarà
ArtistaMina
Tipo albumSingolo
Pubblicazione29 settembre 1961
Album di provenienzaMoliendo café
GenereMusica leggera
Pop
EtichettaItaldisc MH 96
Registrazionemono
Formati7"
Mina - cronologia

Moliendo café/Chi sarà è il 42° singolo di Mina, pubblicato a settembre del 1961 su vinile a 45 giri dall'etichetta Italdisc, che anticipa l'album Moliendo café del 1962.[1][2]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

È stato pubblicato con 4 copertine fotografiche differenti: quella sul sito ufficiale col suo retro, una con il titolo del lato A tradotto in italiano, Macinando caffè, quella alternativa, infine una con lo sfondo arancione.[3]

Entrambi i brani sono presenti nell'album Moliendo café dell'anno seguente e nella raccolta di tutti i singoli prodotti fino al 1964 Ritratto: I singoli Vol. 2 del 2010.[4]

Mina è accompagnata da Tony De Vita con la sua orchestra.

Successo e Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Il singolo è trascinato al successo da Moliendo café, che porta Mina per la terza volta al vertice della classifica settimanale.

Classifica
Italia 1962[5]
Posizione Settimane
7 aprile 6 1
14 aprile 7 1
21 aprile 8 1
28 aprile 4 1
5 maggio 6 1
Data Posizione Settimane
12 maggio 3 1
19 - 26 maggio 1 2
2 giugno 3 1
9 - 16 giugno 2 2
23 giugno 3 1
30 giugno 4 1

Sette settimane consecutive tra le prime tre canzoni e due al primo posto. Complessivamente tra i primi otto dischi per 13 settimane di fila, ne fanno tra il 1961 e il 1962 l'11° singolo più venduto in Italia.[6]

Moliendo cafè[modifica | modifica wikitesto]

Cover, con l'arrangiamento di Piero Gosio, dell'originale di Hugo Blanco pubblicato nel 1961.[7]

Diventa titolo e brano d'apertura dell'album omonimo di Mina, pubblicato ad aprile dell'anno seguente.

È stato inserito in svariate raccolte, negli stampati delle quali l'autore Hugo Blanco figura spesso con lo pseudonimo 'Korn'.

Il DVD Gli anni Rai 1959-1962 Vol. 10, ultimo volume di un cofanetto monografico pubblicato da Rai Trade e GSU nel 2008, contiene i video di due versioni dal vivo cantate da Mina durante le registrazioni del varietà televisivo:[8]

  • Studio Uno 1961, 8a puntata - canzone intera (durata 2:59)
  • Studio Uno 1962, 12a puntata - frammento (durata 0:44).

Chi sarà[modifica | modifica wikitesto]

A sua volta una cover, cantata in italiano sul testo di Enzo Luigi Poletto, del brano ¿Quién será?, inciso a inizio anni cinquanta da Pablo Beltrán Y Su Orquesta.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Moliendo café – 2:57 (testo: Hugo Blanco – musica: José Manzo Perroni, Hugo Blanco; edizioni musicali Curci)
La durata è spesso indicata 1:24, valore poco verosimile.
Lato B
  1. Chi sarà (¿Quién será?) – 2:16 (testo: Enzo Luigi Poletto – musica: Pablo Beltrán Ruiz; edizioni musicali Southern Music)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Discografia singoli, Mina Mazzini, sito ufficiale. URL consultato il 31 ottobre 2016.
  2. ^ Moliendo café/Chi sarà, in Discografia Nazionale della Canzone Italiana, ICBSA. URL consultato il 31 ottobre 2016.
  3. ^ (EN) Moliendo café/Chi sarà, su Discogs, Zink Media. URL consultato il 31 ottobre 2016.
  4. ^ Dal 2012 tutte le raccolte NON fanno più parte della discografia ufficiale.
  5. ^ Classifica settimanale vendite singoli 1962, Hit Parade Italia. URL consultato il 31 ottobre 2016.
  6. ^ Classifica annuale vendite singoli 1962, Hit Parade Italia. URL consultato il 31 ottobre 2016.
  7. ^ (EN) Moliendo café (Hugo Blanco), su Discogs, Zink Media. URL consultato il 31 ottobre 2016.
  8. ^ Varietà 1961-1963, in Rai Teche, RAI.it. URL consultato il 3 novembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]