Moise Ciombe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Moise Tshombe
Moise Tshombe cropped.jpg

Primo ministro della Repubblica Democratica del Congo
Durata mandato 10 luglio 1964 –
13 ottobre 1965
Predecessore Cyrille Adoula
Successore Évariste Kimba

Mose Ciombe o Moïse Kapenda Tshombé (Musumba, 10 novembre 1919Algeri, 29 giugno 1969) è stato un politico della Repubblica Democratica del Congo, Primo ministro della Repubblica Democratica del Congo dal luglio 1964 all'ottobre 1965.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'indipendenza dal Congo Belga (1960), si legò alle grandi compagnie euro-americane nel Congo, riuscì a proclamare la secessione e l'indipendenza del Katanga, affidandosi a truppe mercenarie, e a governare seppur per un anno il Congo (1964-1965) prima di essere deposto da un golpe, grazie anche all'aiuto dell'ONU. Condannato a morte in contumacia per l'assassinio di Patrice Lumumba e per alto tradimento, fu internato in Algeria fino alla morte, avvenuta il 29 giugno 1969 per attacco cardiaco.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN79448204 · LCCN: (ENn50051800 · ISNI: (EN0000 0001 1072 7375 · GND: (DE121177866 · BNF: (FRcb123602927 (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie