Mohsin Hamid

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mohsin Hamid

Mohsin Hamid (urdu محسن حمید; Lahore, 1971) è uno scrittore pakistano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Pakistan da famiglia benestante a 18 anni si è trasferito negli Stati Uniti d'America dove ha studiato a Princeton e ad Harvard[1]. Successivamente si è trasferito a Londra ed ha ottenuto la doppia cittadinanza britannica. Sposato con Zahra[2] (dalla quale ha avuto la figlia Dina), ora vive tra Lahore, New York, Londra con frequenti soste in Italia[3] dove i suoi libri hanno avuto un buon successo.

Suoi articoli sono apparsi su riviste e quotidiani come Time, The New York Times e The Guardian[4]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Biografia e bibliografia, su literature.britishcouncil.org. URL consultato il 20 aprile 2020.
  2. ^ (EN) Alex Preston, Mohsin Hamid: ‘It’s important not to live one’s life gazing towards the future’, su theguardian.com, 11 agosto 2018. URL consultato il 20 aprile 2020.
  3. ^ Angiola Codacci-Pisanelli, L'Occidente fantasy di Mohsin Hamid, su espresso.repubblica.it, 20 aprile 2017. URL consultato il 20 aprile 2020.
  4. ^ Pagina dello scrittore, su treccani.it. URL consultato il 20 aprile 2020.
  5. ^ Scheda dello scrittore, su archivio.festivaletteratura.it. URL consultato il 20 aprile 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN12483166 · ISNI (EN0000 0001 1438 0153 · Europeana agent/base/89935 · LCCN (ENn99832132 · GND (DE123819598 · BNE (ESXX4734928 (data) · BNF (FRcb13623184w (data) · J9U (ENHE987007472992705171 · NSK (HR000538886 · NDL (ENJA01242259 · CONOR.SI (SL128865379 · WorldCat Identities (ENlccn-n99832132