Mohammad Bakri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mohammad Bakri nel 2010

Mohammad Bakri (in arabo: محمد بكري‎‎, in ebraico: מוחמד בכרי; Bi'ina, 1953) è un attore, regista e sceneggiatore palestinese con cittadinanza israeliana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Bi'ina, nel Distretto Nord di Israele, da una famiglia palestinese di religione islamica, Bakri è padre di sei figli, di cui tre, Saleh, Ziad ed Adam, sono attori. Dopo aver studiato recitazione e letteratura araba presso l'Università di Tel Aviv, inizia la sua carriera di attore in Israele ed in Palestina (Cisgiordania), lavorando al Teatro Nazionale di Israele Habimah a Tel Aviv, al Teatro Municipale di Haifa ed al Teatro al-Kasaba di Ramallah.

In seguito si dedica al cinema lavorando con importanti registi internazionali come Costa-Gavras, Amos Gitai, Rashid Masharawi, Saverio Costanzo, Michel Khleifi. Passa poi alla regia di documentari. Il suo secondo documentario, Jenin, Jenin, vince nel 2002 il Premio Miglior Film alle Giornate Cinematografiche di Cartagine; il suo documentario Zahra partecipa alla 20ª edizione del Festival del cinema africano, d'Asia e America Latina di Milano, dove vince il premio per il miglior documentario nella sezione Finestre sul mondo.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN228714141 · ISNI: (EN0000 0003 6450 1026 · BNF: (FRcb14152286h (data)