Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Moguri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Moguri
Moguri.jpg
Un moguri in Final Fantasy XII
Universo Final Fantasy
Nome orig. モーグリ (Mōguri)
Autori
Studio Square Co.
1ª app. in Final Fantasy III
Abilità
  • Volo
  • Vari poteri magici
  • Abili meccanici

Moguri (モーグリ Mōguri?) è una specie/razza di animaletti presente nella saga di videogiochi di ruolo Final Fantasy di cui è, assieme al Chocobo, elemento tipico e mascotte. Chiamato in certi episodi anche Moogle (dall'inglese), il suo nome deriva dalla fusione delle due parole giapponesi mogura (土竜? "talpa") e koumori (蝙蝠? "pipistrello") e difatti il suo aspetto rispecchia i tratti di queste due creature.

Aspetto e caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Cosplay di un moguri

Il suo aspetto cambia leggermente per ogni singolo episodio ma i tratti caratteristici rimangono immutati: classicamente ha le sembianze di una piccola e paffuta creatura bipede dalla pelliccia bianca, con due piccole alette viola sul dorso, un nasino rosso, le orecchie appuntite ed un buffo pompom rosso sulla testa, attaccatto ad essa mediante un esile antennina. Il volto varia leggermente, potendo assomigliare a quello di un maialino, di un gatto, o di un coniglio a seconda del capitolo. Solitamente non portano vestiti (oppure solo parzialmente), con eccezione per i Moguri di Ivalice che sono più civilizzati. Il suo verso è il caratteristico kupò! che nei primi episodi era anche l'unico emesso. Negli episodi più recenti sono dotati di parola e riportano spesso questa onomatopea all'interno delle loro frasi, come se fosse un tic.

Sono esseri intelligenti e laboriosi, solitamente dall'animo buono. Di solito vivono in gruppi o villaggi isolati ma vivono bene anche con gli altri popoli. A molti di loro piace viaggiare ed esplorare il mondo e non a caso tra loro si possono trovare molti mercanti. Si possono trovare spesso associati alle arti magiche, alchemiche e tecnologiche.

Komoguri[modifica | modifica wikitesto]

In Final Fantasy VIII è possibile trovare i Komoguri, una sorta di Moguri ma dalle dimensioni ridotte (tradotto dalla lingua giapponese, esso sta per "piccolo moguri").

Leggermente diverso dai Moguri incontrati negli altri episodi della serie, esso ha le sembianze di un piccolo e paffutello gattino bipede, dal pelo bianco, con due piccole alette viola sul dorso. Stranamente non presenta il caratteristico pompom rosso in testa.

Non parla e il suo verso è il caratteristico kupò!.

È possibile ottenerlo giocando a Chocobo World ed è utilizzabile come Guardian Force equipaggiando un altro G.F. con il comando "Moghy": viene evocato solo se il G.F. in questione ha pochi HP. Comparirà quindi Moghy, eseguendo un balletto che ripristina lo status dei G.F. al costo di alcuni Guil.

Inoltre, è possibile anche ottenerlo sotto forma di carta (dal punteggio 9923) nel gioco di carte Triple Triad, parte integrante dello stesso videogioco.

Apparizioni e ruoli[modifica | modifica wikitesto]

Serie principale[modifica | modifica wikitesto]

I Moguri esordiscono in Final Fantasy III e da allora, nonostante ruoli e aspetto diversi, sono rimasti uno dei punti ricorrenti della serie:

  • In Final Fantasy III sono i protettori dello stregone Doga e vivono con lui. Nel remake del gioco per Nintendo DS gestiscono anche la rete messaggistica chiamata Mognet.
  • In Final Fantasy IV non compaiono direttamente ma sono presenti delle creature simili a conigli chiamate Hummingway, quasi del tutto identiche ai Moguri.
  • In Final Fantasy V durante l'avventura si raggiungerà il villaggio dei Moguri, dove si potrà trovare il "costume Moguri" utile per aprire le casse nel villaggio. Krile, una dei protagonisti, ha l'abilità di parlare la lingua dei Moguri e ne possiede uno addomesticato.
  • In Final Fantasy VI la razza dei Moguri è quasi completamente estinta ma i pochi rimasti rivelano grandi abilità anche in combattimento e Mog (che è il primo Moguri giocabile nella serie) grazie all'invocazione Ramuh sa anche parlare la lingua umana.
  • In Final Fantasy VII non sono direttamente presenti ma vi sono vari riferimenti come bambole, robot e invocazioni. È inoltre presente il minigioco Mog's House.
  • In Final Fantasy VIII non compaiono come esseri viventi ma è presente un Guardian Force ottenibile solo attraverso il minigioco Chocobo World. È presente anche sotto forma di carta.
  • In Final Fantasy IX hanno un ruolo fondamentale sia per la loro presenza nella trama sia per il fatto che costituiscono il punto di salvataggio e ristoro (tenda) del party. Fin dall'inizio potremo inoltre partecipare al minigioco MoguNet, che consiste nel girare per il mondo e consegnare delle lettere ad altri Moguri. Molti di loro vivono a Madain Sari, il luogo dove incontreremo Eiko Carol.
  • In Final Fantasy X i Moguri non sono nuovamente presenti ma Lulu utilizza come arma vari pupazzi tra cui alcuni con l'aspetto dei Moguri. Nel sequel Final Fantasy X-2 Yuna indossa un costume da Moguri.
  • In Final Fantasy XI ricoprono vari ruoli sotto forma di NPC, legati a questi eventi.
  • In Final Fantasy XII i Moguri sono ben integrati nella società e una delle razze civilizzate ad Ivalice. Sono ottimi artigiani e meccanici ma si possono vedere alcuni di loro anche nel ruolo di maghi e di aviopirati.
  • In Final Fantasy XIII come in altri non sono presenti ma sono citati in vari elementi come negozi e oggetti. Nel seguito, Final Fantasy XIII-2, è invece presente un moguri chiamato Mog che segue i due personaggi principali e si trasforma nell'arma di Serah, oltre ad indicare la presenza di tesori e di mostri.

Altre apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alla saga principale sono presenti in molti altri spin-off:

Moguri famosi[modifica | modifica wikitesto]

  • Montblanc - presente come nostro compagno e personaggio giocabile in Final Fantasy Tactics Advance e come capo del Clan Centurio in Final Fantasy XII.
  • Nono - presente come Montblanc nei capitoli ambientati ad Ivalice dove ricopre il ruolo di combattente e di meccanico.
  • Mog - ricorrente Moguri presente in Final Fantasy III, VI, XIII-2 ed in Chocobo Tales come improbabile tutore del protagonista.
  • Moghy - il komoguri Guardian Force presente in Final Fantasy VIII.
  • Mogu - la Moguri di Eiko Carol in Final Fantasy IX. Dopo la sua morte dona il suo spirito a Eiko, tramutandosi nel potente spirito invocativo Madein.

Tema musicale[modifica | modifica wikitesto]

Anche i Moguri hanno un tema musicale tutto dedicato a loro, chiamato Moogle's Theme. Questo tema è udibile in Final Fantasy V, Final Fantasy VI e Final Fantasy IX.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • I Moguri non sopportano le persone che cercano di toccare il loro pompom.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi