Moesina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Moesina
Struttura chimica
Struttura della moesina
Gene
HUGO MSN
Entrez 4478
Locus Chr. X q12
Proteina
OMIM 309845
UniProt P26038

La moesina (dall'acronimo in lingua inglese Membrane-Organizing Extension Spike protein) è una proteina codificata negli esseri umani dal gene MSN[1][2].

È, insieme a ezrina e radixina, parte dalla famiglia delle proteine ERM, e funge da intermedio tra la membrana plasmatica e l'actina. La moesina è localizzata a livello dei filopodi e di altre protrusioni citoplasmatiche importanti per il riconoscimento tra cellule, per il movimento e la segnalazione cellulare[3].

La moesina è coinvolta nel processo di sviluppo cerebrale. Uno studio del 2012 ha rilevato la presenza, in campioni di cervello di pazienti deceduti con forme di autismo, di prolungamenti assonici più corti della norma, come conseguenza della presenza di ncRNA che disattiva il gene per la miosina. Tale studio ha evidenziato che i campioni di cervello di pazienti autistici presentano in media quantità 12 volte maggiori di ncRNA, tuttavia sono necessari ulteriori studi per verificare se i bassi livelli di moesina possano essere responsabili della morfologia cerebrale alterata nei pazienti con autismo[4].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Lankes WT, Furthmayr H, Moesin: a member of the protein 4.1-talin-ezrin family of proteins in Proc Natl Acad Sci U S A, vol. 88, n. 19, ottobre 1991, pp. 8297–301. DOI:10.1073/pnas.88.19.8297, PMC 52495, PMID 1924289.
  2. ^ Amieva MR, Furthmayr H, Subcellular localization of moesin in dynamic filopodia, retraction fibers, and other structures involved in substrate exploration, attachment, and cell-cell contacts in Exp Cell Res, vol. 219, n. 1, settembre 1995, pp. 180–96. DOI:10.1006/excr.1995.1218, PMID 7628534.
  3. ^ Entrez Gene: MSN moesin.
  4. ^ Tara Kerin, Anita Ramanathan, Kasey Rivas, Nicole Grepo, Gerhard A. Coetzee, and Daniel B. Campbell, A Noncoding RNA Antisense to Moesin at 5p14.1 in Autism in Sci Transl Med, aprile 2012. DOI:10.1126/scitranslmed.3003479.

Approfondimenti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]