Moderate-Resolution Imaging Spectroradiometer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'Uragano Katrina in prossimità della penisola della Florida.

Il Moderate-resolution Imaging Spectroradiometer, abitualmente indicato attraverso l'acronimo MODIS, è uno strumento scientifico presente come carico utile a bordo dei satelliti Terra (EOS AM) ed Aqua (EOS PM) della NASA, lanciati rispettivamente nel 1999 e nel 2002 e progettati per l'osservazione della Terra.

Gli strumenti raccolgono dati in 36 bande spettrali, compresi tra 0,4 µm e 14,4 µm di lunghezza d'onda, e con ampia risoluzione spaziale (due bande a 250 m, cinque a 500 m e ventinove bande alla risoluzione di 1 km). Insieme, i due strumenti mappano l'intero pianeta in uno o due giorni e sono stati progettati per raccogliere informazioni sulle dinamiche globali di larga scala, tra le quali: i cambiamenti nella copertura nuvolosa della Terra, il bilancio dell'energia radiante ricevuta ed emessa dal nostro pianeta, i processi che hanno luogo negli oceani, sui continenti e nella bassa atmosfera.

A bordo sono presenti tre componenti utilizzati per la calibrazione dello strumento in esercizio:[1] un diffusore solare (Solar Diffuser) associato ad un monitor (Solar Diffuser Stability Monitor), il cui scopo è quello di valutare, attraverso opportuni algoritmi, quanto la resa del diffusore solare differisca da immagini dirette del Sole;[2] lo Spectral Radiometric Calibration Assembly, utilizzato per la calibrazione delle bande nel visibile, nel vicino infrarosso e nell'infrarosso di onda corta;[3] un elemento (Blackbody) utilizzato come corpo nero, mantenuto ad una temperatura prestabilita, in modo che se ne possa prevedere con precisione l'emissione termica.[4]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Specifiche[5]
Orbita altezza: 705 km, nodo discendente: 10:30 (Terra) oppure nodo ascendente: 13:30 (Aqua), eliosincrona, semi-polare e circolare
Velocità di scansione 20,3 rpm, in direzione trasversale
Passo 2330 km (in direzione trasversale) per 10 km (nella direzione dell'orbita al nadir)
Dimensioni[5]
Telescopio 17,78 cm di diametro fuori-asse, sistema afocale (collimato), con interruzione intermedia di campo
Dimensioni 1,0 x 1,6 x 1,0 m
Peso 228,7 kg
Potenza 162,5 W (mediata su un'orbita)
Velocità di trasferimento dati 10,6 Mbit/s (picco giornaliero); 6,1 Mbit/s (mediata su un'orbita)
Quantizzazione 12 bit
Risoluzione spaziale 250 m (bande 1-2); 500 m (bande 3-7); 1000 m (bande 8-36)
Vita di progetto 6 anni

MODIS si è servito del Marine Optical Buoy (MOBY) per calibrazioni sostitutive.

Bande di osservazione[modifica | modifica sorgente]

Nell'immagine sono confrontate le bande di osservazione di MODIS con lo spettro dell'irraggiamento solare.
Banda[5] Lunghezza d'onda
(nm)
Risoluzione
(m)
Utilizzo principale
1 620-672 250 Confini della terraferma,
delle nubi e degli aerosol
2 841-890 250
3 459-479 500 Proprietà della terraferma,
delle nubi e degli aerosol
4 545-565 500
5 1230-1250 500
6 1628-1652 500
7 2105-2155 500
8 405-420 1000 colore degli oceani/
fitoplancton/
biogeochimica
9 438-448 1000
10 483-493 1000
11 526-536 1000
12 546-556 1000
13 662-672 1000
14 673-683 1000
15 743-753 1000
16 862-877 1000
17 890-920 1000 vapore acqueo
atmosferico
18 931-941 1000
19 915-965 1000
Banda[5] Lunghezza d'onda
(µm)
Risoluzione
(m)
Utilizzo principale
20 3,660-3,840 1000 Temperatura della
superficie e delle nubi
21 3,929-3,989 1000
22 3,929-3,989 1000
23 4,020-4,080 1000
24 4,433-4,498 1000 Temperatura atmosferica
25 4,482-4,549 1000
26 1,360-1,390 1000 Vapore acqueo
nei cirri
27 6,535-6,895 1000
28 7,175-7,475 1000
29 8,400-8,700 1000 Proprietà delle nubi
30 9,580-9,880 1000 Ozono
31 10,780-11,280 1000 Temperatura della
superficie e delle nubi
32 11,770-12,270 1000
33 13,185-13,485 1000 Altezza della
sommità delle nubi
34 13,485-13,785 1000
35 13,785-14,085 1000
36 14,085-14,385 1000

Disponibilità dei dati[modifica | modifica sorgente]

I dati grezzi raccolti da MODIS possono essere ricevuti in tempo reale utilizzando un'antenna tracciante, grazie alla capacità di trasmissione diretta dello strumento.[6]

In alternativa, i dati sono resi disponibili al pubblico per mezzo di diversi siti web, come:

  • WISTWarehouse Inventory Search Tool;
  • Sito web LAADS — Interfaccia web del Level 1 and Atmosphere Archive and Distribution System (LAADS).

La maggior parte dei dati è disponibile nei formato HDF-EOS - una variante dello Hierarchical Data Format, consigliato per i dati derivanti dalle missioni dell'Earth Observing System.[7]

Immagine derivata dalle osservazioni condotte con MODIS.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) On-Board Calibration System, Modis Website, NASA. URL consultato il 05-05-2010.
  2. ^ (EN) Solar Diffuser Stability Monitor, Modis Website, NASA. URL consultato il 05-05-2010.
  3. ^ (EN) Spectroradiometric Calibration Assembly, Modis Website, NASA. URL consultato il 05-05-2010.
  4. ^ (EN) Blackbody Assembly, Modis Website, NASA. URL consultato il 05-05-2010.
  5. ^ a b c d (EN) Specifications, Modis Website, NASA. URL consultato il 06-05-2010.
  6. ^ (EN) Direct Broadcast, MODIS Website, NASA. URL consultato il 06-05-2010.
  7. ^ (EN) HDF-EOS Tools and Information Center. URL consultato il 06-05-2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica