Modello del punto di riordino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il modello del punto di riordino (reorder point model) è un modello di gestione delle scorte utilizzato in ingegneria gestionale.

Esso si può considerare un'estensione del modello del lotto economico in cui:

  • il lead time è diverso da zero
  • l'ordine di un nuovo lotto Q di prodotti parte quando il livello di magazzino scende sotto una certo livello R, da cui anche la dicitura (Q,R) policy o (R,Q) policy.
  • Il livello di magazzino è noto in ogni istante di tempo

Descrizione del modello[modifica | modifica wikitesto]

Ogni volta che il livello disponibile di magazzino scende sotto al livello di riordino R, viene lanciato un ordine pari a Q (cioè al lotto economico), che giungerà in magazzino in un tempo pari a LT dopo l'ordine stesso.

Variabili presenti nel modello[modifica | modifica wikitesto]

  • Q: quantità di prodotto da ordinare
  • R: livello di riordino della scorta disponibile IP
  • I (Inventory): livello di scorta fisica, cioè il numero di pezzi fisicamente presenti nel magazzino
  • IP (Inventory Position: livello di scorta disponibile, cioè il numero di pezzi in magazzino più gli ordini.

Note sul contesto di applicazione[modifica | modifica wikitesto]

Come negli altri modelli di gestione delle scorte, è volutamente lasciato al contesto del problema il livello della filiera in cui si effettua l'ordine.

  • Nell'ambito della Logistica di distribuzione l'ordine è tipicamente effettuato da un punto vendita verso un magazzino prodotti finiti (si parla allora di ordine di acquisto).
  • Nell'ambito della Programmazione e Controllo della Produzione, detta anche logistica interna, l'ordine è tipicamente effettuato dalla Funzione Vendita alla Funzione Produzione (si parla allora di ordine di produzione).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Ingegneria Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ingegneria