Moby Love (1973)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Express Limnos
Moby love 1973 2.jpg
Moby Love in livrea Moby Lines
Descrizione generale
Flag of Belgium (civil).svg
Civil Ensign of Italy.svg
Flag of Greece.svg
TipoTraghetto
ProprietàSaos Ferries
IdentificazioneNumero IMO: 7305514[1]
CostruttoriBoelwerf NV[1]
CantiereTemse, Belgio[1]
Varo17 febbraio 1973[1]
Entrata in servizio15 luglio 1973[1]
Nomi precedentiPrins Phillipe (1973 - 1986)
Moby Love (1986 - 1993)
Panagia Tinou 2 (1993 - 1996)
Express Athina (1996 - 2007)
Express Limnos (2007 - 2011)
Destino finaledemolita in Turchia nel 2011
Caratteristiche generali
Stazza lorda5.643[1] tsl
Lunghezza118,01[1] m
Larghezza19,82[1] m
Pescaggio4,25[1] m
Propulsione2 Atlantique-Pielstick 18PC2-2V400, 13.240 kW[1]
Velocità21[1] nodi
Capacità di carico243 automobili (212 dopo ristrutturazione 1986)[1]
Passeggeri1.312 (2.000 dopo ristrutturazione 1986)[1]

(SV) Micke Asklander, M/S Prins Philippe, su Fakta om Fartyg. URL consultato il 6 giugno 2013.

voci di navi passeggeri presenti su Wikipedia

La Moby Love era una nave traghetto che è stata in servizio con questo nome per la Moby Lines (allora Nav.Ar.Ma Lines) dal 1986 al 1993.

Storia operativa[modifica | modifica wikitesto]

La Express Athina in navigazione tra Tinos ed il Pireo.

Varata nel febbraio 1973 come Prins Philippe ai cantieri Boelwerf di Temse, in Belgio, la nave fu messa in servizio nello stesso anno dalla R.M.T. (Regie voor Maritiem Transport) tra Ostenda e Dover. Nel 1985 fu noleggiata alla Sealink, che la utilizzò sulla linea Weymouth - Cherbourg, mentre l'anno successivo fu noleggiata all'irlandese B&I Line, che la immise sui collegamenti tra Galles e Irlanda.

Disarmata, fu acquistata dalla Nav.Ar.Ma (Navigazione Arcipelago Maddalenino), venendo sottoposta a dei lavori di ristrutturazione che ne aumentarono la capacità passeggeri. Fu poi rinominata Moby Love, rimanendo in servizio principalmente sulle rotte per Bastia da Livorno o La Spezia. Nel 1988, mentre era ormeggiata nella rada di Livorno, si sviluppò un importante incendio in sala macchina, prontamente domato dall'equipaggio. Nel 1994 il traghetto fu ceduto alla Ventouris Sea Lines, prendendo il nome di Panagia Tinou 2 e venendo utilizzata sui collegamenti tra Il Pireo, Paros, Naxos, Io e Santorini; quando la compagnia fallì, la nave fu acquistata dalla rivale Agapitos Express Ferries, che la spostò sulla linea Rafina - Andros - Tinos - Mykonos. Nel 1996 fu nominata Express Athina.

Nel 1999 confluì nella Hellas Ferries e mantenne nome e rotta, anche quando la società cambiò nome in Hellenic Seaways. Dopo un breve noleggio alla Strintzis Ferries nei primi mesi del 2007, il traghetto fu acquistato dalla Saos Ferries, che la impiegò, con il nome di Express Limnos, per collegamenti tra Atene (porto di Lavrio) e l'Egeo settentrionale, facendo scalo anche a Tessalonica; in seguito a difficoltà economiche della compagnia, la nave fu posta in disarmo a Lavrio a partire dal dicembre 2008.

Nel 2011 la nave fu venduta a demolitori turchi.

Navi gemelle[modifica | modifica wikitesto]

  • Superferry II (già Prince Laurent)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m (SV) Micke Asklander, M/S Prins Philippe, su Fakta om Fartyg. URL consultato il 6 giugno 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Moby Love (1), simplonpc.co.uk. URL consultato il 14 gennaio 2010.
  • Michele Lulurgas, M/N Express Athina, su Adriaticandaegeanferries. URL consultato il 14 gennaio 2010.
  • (SV) Micke Asklander, M/S Prins Philippe, su Fakta om Fartyg. URL consultato il 6 giugno 2013.