Moby Fantasy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Moby Fantasy
Il Moby Fantasy in navigazione (Bastia 2012)
Il Moby Fantasy in navigazione (Bastia 2012)
Descrizione generale
Flag of Spain (Civil).svg Civil Ensign of Italy.svg
Tipo traghetto ro-ro
Armatore Compania Trasmediterranea S.A. (1976-1992)
Moby Lines (1992-2013)
Proprietario/a Compania Trasmediterranea S.A. (1976-1992)
Moby Lines (1992-2013)
Registro navale RINA
Porto di registrazione Napoli, Italia Italia
Identificazione IMO 7387706
MMSI 247245000[1]
Identificativo Radio ICFA[1]
Rotta Genova - Bastia
Ordinata 20 settembre 1971
Costruttori Union Naval de Levante S.A.
Cantiere Valencia, Spagna Spagna
Varata 15 febbraio 1975
Completata 9 aprile 1976
Nomi precedenti Manuel Soto (1976-1992)
Disarmo 2013
Destino finale Demolita in Turchia nel 2013[2]
Caratteristiche generali
Stazza lorda 13284[1] tsl
Portata lorda 2107[1] tpl
Lunghezza 140,82 m
Larghezza 22,51 m
Pescaggio 6,42 m
Propulsione quattro MAN-Bazan V6V40/45 Diesel, 19710 kW
Velocità 23,5 nodi
Capacità di carico 400 automobili
Passeggeri 1200

(SV) M/S MANUEL SOTO (1976), Fakta om Fartyg (salvo ove diversamente indicato)

voci di navi passeggeri presenti su Wikipedia

La Moby Fantasy era una nave traghetto appartenuta alla compagnia di navigazione italiana Moby Lines dal 1992 al 2013.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

La nave, lunga circa 140 metri e larga circa 22,5, disponeva di 210 cabine, poltrone, bar, ristorante, self-service, area bambini e piscina scoperta.

Servizio[modifica | modifica sorgente]

La Moby Fantasy in evoluzione nel porto di Genova, giugno 2012

Costruita nel 1975 nei cantieri Union Naval de Levante S.A, in Spagna per la società marittima spagnola Trasmediterranea S.A. con il nome di Manuel Soto, la nave veniva impiegata per i collegamenti tra Spagna continentale e le Isole Canarie. Acquistato nel 1992 dalla società marittima Nav. Ar. Ma. S.p.A. (ragione sociale poi mutata in Moby Lines), il traghetto venne utilizzato prima sulla rotte da e per la Corsica poi su quelle per la Sardegna. Il traghetto è stato oggetto di restyling interno e di alcune modifiche esterne tra il 2007 e il 2008, in occasione dei lavori di recupero dopo l'incidente avvenuto nel 2006 nel golfo di Olbia: vennero completamente riammodernate le cabine e gli arredamente interni, allineando la non più giovane nave agli stessi standard delle altre unità della flotta.

Nel 2011 la Moby Fantasy non rientrò regolarmente in linea, rimanendo in disarmo nel porto di Genova e venendo utilizzata, nel mese di luglio, per il trasporto di immigrati clandestini da Lampedusa a diversi porti italiani. In seguito alla vendita della Moby Freedom la nave rientrò in servizio nell'estate seguente, svolgendo collegamenti tra Genova e Bastia. Nel 2013 la nave non entrò in servizio, rimanendo in disarmo a Genova e poi a La Valletta. Venduta per la demolizione a ottobre, arrivò ad Aliağa a dicembre.

Incidenti[modifica | modifica sorgente]

Il 21 giugno 2006 il Moby Fantasy fu protagonista di una collisione all'interno del golfo di Olbia con la nave traghetto Nuraghes della Tirrenia. La Moby Fantasy, uscendo dal porto di Olbia diretta a Civitavecchia, urtò con la prua sulla fiancata di dritta del Nuraghes, squarciandola. L'incidente non provocò feriti gravi,[3] ma la Moby Fantasy riportò gravi danni alla prua.

La Moby Fantasy in navigazione (2012)

Navi Gemelle[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d (EN) Equasis.org
  2. ^ http://snpvalue.com/ship-demolition-market/demolition-market-report-august-31st-2013-3/
  3. ^ Scontro fra traghetti paura in Sardegna, Repubblica.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]