Mitsubishi Galant

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mitsubishi Galant
Mitsubishi Colt Galant AII.jpg
Una Colt Galant
Descrizione generale
Costruttore Giappone  Mitsubishi
Tipo principale Berlina
Altre versioni Coupé
Station wagon
Produzione dal 1969
Altre caratteristiche
Altro
Stessa famiglia Mitsubishi Magna
Mitsubishi Colt Galant AII rear.jpg

La Mitsubishi Galant è una berlina prodotta dall'azienda nipponica Mitsubishi Motors Corporation fin dal 1969.

Lanciata nel dicembre 1969 come Colt Galant[1], il suo nome deriva dal francese galant, che significa galante, valoroso[2].

Prima generazione[modifica | modifica wikitesto]

La prima generazione dell'auto, lanciata con il nome Colt Galant, fu rilasciata nel dicembre 1969 e venduta nella rete di concessionarie giapponesi Mitsubishi Galant Shop. Il design della vettura particolarmente aerodinamico era denominato "Dynawedge" da Mitsubishi. Erano disponibili tre modelli, alimentati dal nuovo motore "Saturn" nelle configurazioni 1.3 litri (versioni AI) e 1.5 litri (AII e AIII). Successivamente debuttarono le versioni da 1,4 e 1,6 litri (14L e 16L) nel settembre 1971. Un 1.7 erogante 115 CV (85 kW) arrivò nel gennaio 1973 per il modello di punta Galant GS. Inizialmente era disponibile solo con carrozzeria quattro porte berlina ma successivamente (nel 1970) vennero lanciate anche la station wagon a cinque porte e una versione hatchback a due porte (codice progettuale A53).

La Colt Galant era diretta concorrente delle Toyota Corona, Nissan Bluebird, Honda Accord e Mazda Capella. È stata la prima vettura Mitsubishi ad essere venduta negli Stati Uniti nel 1971 quando Chrysler Corporation, partner dell'azienda, iniziò a importare l'auto ribattezzata Dodge Colt. La Galant è stata prodotta su licenza anche dalla divisione Chrysler Australia e venduta come Chrysler Valiant Galant. In Sudafrica la Colt Galant arrivò alla fine del 1972 come Dodge Colt 1600 GS.

Seconda generazione[modifica | modifica wikitesto]

La seconda generazione della serie Mitsubishi Colt Galant (codice progettuale A11) è stata costruita dal 1973 al 1976. Presentata il 24 maggio 1973 (e in vendita in Giappone da primo giugno), la seconda generazione Galant è stata progettata soprattutto per l'export. Fu nuovamente venduto da Chrysler in diverse denominazione; come Dodge Colt negli Stati Uniti, come Plymouth Colt e Plymouth Cricket in Canada (dal 1974), come Chrysler Valiant Galant e come Chrysler Galant in Australia, e in Europa come Colt Galant. Il motore 1600 più piccolo era disponibile anche nella versione a basso impatto ambientale "MCA-II" che soddisfaceva gli standard giapponesi sulle emissioni del 1975. Questa versione era leggermente meno potente, con 97 CV (71 kW) anziché 100 CV (74 kW) rispetto il modello precedente.

La seconda generazione di Galant possedeva un design meno spigoloso e più arrotondato e sinuoso e presentava una gamma di motori "Astron" più potenti che sviluppavano fino a 125 CV nella versione da 2,0 litri. I primi motori Astron 80 possedevano in alcuni mercati la nuova tecnologia dell'albero di bilanciamento "Silent Shaft" di Mitsubishi per ridurre le vibrazioni e il rumore. Le varianti di carrozzeria disponibili erano berlina, station wagon, hatchback a due porte senza montanti delle portiere ("hatdtop") e la nuova coupé a due porte.

In Nuova Zelanda la versione due porte hardtop era disponibile con un motore da 1855 cc ed era assemblata da Todd Motors a Porirua. La berlina non fu offerta.

In Sudafrica, la Dodge Colt 1600 GS arrivò alla fine del 1975 (serie YB) per sostituire la precedente AY. Nell'agosto 1976, il nome fu cambiato in Chrysler Colt e la nuova GS II ricevette un motore da 2,0 litri erogante 116 CV (85 kW). Il 1600 divenne anche disponibile negli allestimenti GL meno sportivi.

Terza generazione[modifica | modifica wikitesto]

Terza generazione

La terza generazione dell'auto fu introdotta nel 1976 ed era conosciuta come Galant Σ (Sigma) in Giappone abbandonando definitivamente la denominazione Colt Galant. In molti mercati di esportazione l'auto era semplicemente conosciuta come la Galant. In America la versione berlina non fu più importata mentre la station wagon divenne Dodge Colt Wagon. In Australia, dove l'automobile era prodotta localmente nello stabilimento Cloyselly Park di Chrysler, è stata commercializzata prima come Chrysler Sigma e, dopo l'acquisto del 1980 di Chrysler Australia da parte di Mitsubishi, come Mitsubishi Sigma. Il modello australiano era equipaggiato dal motore "Astron" da 2,6 litri prodotto localmente.

La versione station wagon fu introdotta nel 1977, poco dopo le berline. Una nuova versione coupé a due porte denominata Mitsubishi Galant Λ (Lambda) fu introdotta nel 1976 per sostituire Galant GTO. La coupé fu venduta negli Stati Uniti tra il 1978 e il 1980 come Dodge Challenger e Plymouth Sapporo

Quarta generazione[modifica | modifica wikitesto]

Galant Σ Turbo versione giapponese

La quarta generazione di Galant (nota come Galant Σ in Giappone, Mitsubishi Eterna Σ o Mitsubishi Sigma in Australia) ha portato al debutto molte innovazioni per Mitsubishi. L'auto fu venduta come Mitsubishi Galant nella maggior parte dei mercati di esportazione, sebbene in Australia che in Nuova Zelanda fosse conosciuta come Mitsubishi Sigma. La berlina e la coupé di quarta generazione erano entrambe leggermente più grandi rispetto la terza generazione benché ereditassero gran parte della scocca e del telaio di base. L'abitacolo venne reso più comfortevole e venne migliorata l'insonorizzazione del modello grazie all'aggiunta di una paratia frontale a doppio spessore. Anche la versione station wagon venne aggiornata benché ereditò gran parte dei componenti dalla vecchia serie.

Debuttò il nuovo motore "Sirius" in versione turbo con 145 CV (107 kW) per il mercato giapponese e 156 CV (115 kW) per il mercato di esportazione. Un nuovo sistema di iniezione elettronica del carburante è stato introdotto su alcune versioni del motore Astron a benzina. Per l'Europa fu offerto anche un motore "Astron" 4D55 , il primo turbodiesel su di un'autovettura giapponese. Il 2.3 Turbo D erogava 84 CV (62 kW), abbastanza per essere considerato "sportivo" al momento, e fu mostrato per la prima volta al Motor Show di Parigi del 1980 . Il diesel presentava alcuni problemi di affidabilità iniziale; la casa per risolvere il problema riprogettò la testatan el 1982. Questo modello si è rivelato molto popolare in alcuni mercati, come i paesi BeNeLux.

Risultati sportivi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Mitsubishi Galant VR-4.

La Galant ha vinto una edizione del campionato europeo rally, con il tedesco Erwin Weber, su Galant Vr-4, nel 1992.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fact & Figures 2005 Archiviato il 5 marzo 2007 in Internet Archive., Public Relations and Investor Relations Department, Mitsubishi Motor Corporation, settembre 2005, pag. 26
  2. ^ Facts & Figures 2005, pag. 33
  3. ^ Driver: Erwin Weber[collegamento interrotto], race-driver-archive.com. URL consultato il 19 novembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2012003159
Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili