Mister Felicità

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mister Felicità
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2017
Durata90 min
Rapporto2,40:1
Generecommedia
RegiaAlessandro Siani
SoggettoAlessandro Siani, Fabio Bonifacci
SceneggiaturaAlessandro Siani, Fabio Bonifacci
ProduttoreRiccardo Tozzi, Marco Chimenz, Giovanni Stabilini
Casa di produzioneCattleya, Rai Cinema con il contributo del MiBACT in collaborazione con Crédit Agricole Cariparma e Crédit Agricole Vita
Distribuzione in italiano01 Distribution
FotografiaPaolo Carnera
MontaggioValentina Mariani
MusicheUmberto Scipione
Interpreti e personaggi

Mister Felicità è un film del 2017 diretto da Alessandro Siani e interpretato dallo stesso regista con Diego Abatantuono e Carla Signoris.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Martino De Simone è uno sfaticato di origine napoletana che vive in Svizzera dalla sorella, Caterina; ad un certo punto ella ha un incidente d'auto per cui non può più lavorare ed inoltre ha bisogno di cure che hanno un costo che non può sostenere. Martino prende così il posto di Caterina e diventa uomo delle pulizie presso il dottor Guglielmo Gioia, mental coach. Il dottore si assenta per lavoro e Martino si finge il suo assistente, per far sì che la sorella possa curare la sua gamba lesa a causa dell'incidente, dandosi il nome di Mister Felicità. Arianna, famosa campionessa di pattinaggio in crisi a causa di una caduta, diventa sua paziente; dopo un po' nasce un rapporto più profondo tra i due. La loro storia d'amore s'intreccia però con la crisi tra Augusta, l'inflessibile e amareggiata madre dell'atleta, ed il dottor Gioia: questo si scopre essere il padre della ragazza, separatosi dalla consorte molti anni addietro, quando Arianna era molto piccola. Infatti Augusta aveva scoperto numerosi tradimenti di Gugliemo e non aveva mai voluto dire ad Arianna chi fosse suo padre. Del resto Augusta si trova costretta a raccontare la storia alla figlia quando scopre che Martino e Gugliemo lavorano insieme, cosicché Arianna lascia in un primo momento Martino. Il giorno stesso, però, mentre Martino si trova insieme a Guglielmo per cercare di risolvere la situazione, Augusta fa irruzione in casa loro perché Arianna è scomparsa. Inizia così un rocambolesco viaggio in auto che li vede costretti ad arrampicarsi da una finestra partendo dal tetto dell'auto per entrare nell'ospedale dove pensano si trovi Arianna: temono infatti che in reception non diano loro informazione per motivi di privacy a meno che non dichiarino chi sono, cosa che eviterebbero volentieri. Purtroppo l'impresa fallisce per uno sfondamento del tetto apribile dell'auto, cosicché vanno al pronto soccorso per farsi medicare e scoprono che Arianna non è mai stata lì. Perciò il viaggio continua e ad un certo punto si trovano a spingere l'auto rimasta senza carburante fino al più vicino distributore; lì vengono minacciati da dei camorristi napoletani che conoscono Guglielmo e vogliono sapere se Arianna vincerà o meno i campionati europei per sapere quale scommessa porterà loro fortuna. Guglielmo, con la sua abilità, riesce a calmarli e Martino né stende uno mentre cerca di far aprire il getto d'acqua del lavandino nel gabinetto del distributore. Alla fine ritrovano Arianna, che nel frattempo ha ricevuto da Martino dei pattini in regalo e decide di spianarli per riprendere a pattinare per il campionato europeo: il finale lascia intendere che nasca una storia duratura tra Martino e Arianna.

Distribuzione e incassi[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre 2016 sono stati presentati, all'Hilton Sorrento Palace, il manifesto, il trailer e due clip del film.[1]

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche il 1º gennaio 2017.[2]

Nel primo giorno di programmazione ha incassato 1.883.000 euro.[3] Nei primi otto giorni, ha incassato 7.150.000 euro, risultando il film più visto in Italia nell'inizio del 2017. L'incasso totale è stato di 10.038.446 € con oltre 1 660 000 presenze.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Siani presenta «Mister Felicità», su ilmattino.it.
  2. ^ Mister Felicità, su comingsoon.it.
  3. ^ Mister Felicità vince al Box Office italiano di Capodanno, in ComingSoon.it. URL consultato il 4 gennaio 2017.
  4. ^ Cinetel, su www.cinetel.it. URL consultato il 4 febbraio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema