Missionari dello Spirito Santo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Félix Rougier, fondatore dell'istituto

I missionari dello Spirito Santo (in latino Missionarii a Spiritu Sancto, in spagnolo Misioneros del Espíritu Santo) sono un istituto religioso maschile di diritto pontificio: i religiosi di questa congregazione clericale postpongono al loro nome la sigla M.Sp.S.[1]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

La congregazione venne fondata a Tepeyac, presso Città del Messico,[2] dal missionario marista francese Félix Rougier (1859-1938), su ispirazione della mistica Concepcion Cabrera de Armida, con il fine di promuovere le vocazioni sacerdotali: il 25 dicembre 1914 José Ramón Ibarra González, arcivescovo di Puebla de los Ángeles, affidò a Rougier i primi due aspiranti religiosi (un sacerdote e un seminarista).[3]

L'istituto ottenne il pontificio decreto di lode il 12 dicembre 1931 e le sue costituzioni vennero approvate definitivamente dalla Santa Sede il 12 dicembre 1939.[3]

Attività e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

I missionari dello Spirito Santo si dedicano alla gestione di seminari e case per sacerdoti e a tutte le opere proprie dell'attività sacerdotale.[2]

Oltre che in Messico, sono presenti in Cile, Colombia, Costa Rica, Italia, Spagna e Stati Uniti d'America:[4] la sede generalizia è a Città del Messico.[1]

Alla fine del 2004 la congregazione contava 58 case e 400 religiosi, 260 dei quali sacerdoti.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2007, p. 1488.
  2. ^ a b Enciclopedia Rizzoli Larousse, vol. X (1969), p. 136, voce Missionario.
  3. ^ a b DIP, vol. V (1978), coll. 1496-1500, voce a cura di M. Medina Alcalá.
  4. ^ Donde estamos, su msps.org. URL consultato il 16-7-2009.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo